Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 0:57 - Lettori online 450
RAGUSA - 29/01/2017
Sport - Calcio, Promozione: i rossoblù tengono il pallino del gioco in mano ma non chiudono la gara

Marina di Ragusa spreca e subisce il pari del Trecastagni

Due pali e una traversa per i padroni di casa con Rizzo mattatore in campo Foto Corrierediragusa.it

Marina di Ragusa-Trecastagni: 1-1
Marcatori: 25’st Rizzo, 46’st Luca

Marina di Ragusa: Sisino, Di Rosa, Puglisi, Nigro ( 32’st Benvenuto), Iapichino, Oriana, K. Valerio (32’st Bufalino), R. Valerio, Ascia, Rizzo, Vitale (38´ st Tuvè)


Il Marina di Ragusa spreca e viene punito proprio in extremis. Tante recriminazioni in casa rossoblù ma la squadra di Andrea Digiacomo (foto) deve recitare il mea culpa. Gli avversari hanno fatto appena due tiri in porta ed ha colpito una traversa e segnato il gol del pari quando ormai per i padroni di casa non c’era nulla da fare. Partita che ha detto poco o niente nel primo tempo con il marina proiettato in avanti. Due le occasioni di rilievo, al 20’ con un tiro dal limite di Ronny Valerio e poi ancora con un tiro di Rizzo. Il Marina ritorna in campo più motivato e intenzionato a chiudere la gara.

Rizzo sfiora il gol a seguito di una punizione di Valerio ribattuta dal palo, ma il suo tiro finisce fuori di poco. Al 18’ prova generale del gol con Vitale che mette al centro e semirovesciata dell’attaccante che sfiora ancora la marcatura. Al 25’ ancora azione in linea con Di Rosa che mette in mezzo entra Rizzo e mette in rete. Sembra fatta ed il marina tiene il bandolo del gioco in mano. I rossoblù hanno il torto di mollare negli ultimi 10’ quando il Trecastagni con lunghi lanci da dietro mette in difficoltà la difesa locale. Al 42’ punizione dal limite e palla sulla traversa della porta di Sisino. Nel recupero ancora punizione a due. La palla calciata da Luca è lenta ma angolata. Sisino non ci arriva e il pari è cosa fatta.