Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 12 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 19:32 - Lettori online 793
RAGUSA - 15/01/2017
Sport - Basket, A1: a fine febbraio fase conclusiva con Venezia, Lucca e Schio

Passalacqua col batticuore accede alla Final four. A San Martino di Lupari le aquile azzannano le lupe

Partita molto combattuta con le ragusane ad inseguire nei primi due quarti. Decisiva Ndour a 3’’ dalla fine Foto Corrierediragusa.it

S. Martino di Lupari-Passalacqua Ragusa: 68-73 (17-15, 36-30, 53-55)

Passalacqua Ragusa: Larkins 7, Consolini 12, Valerio 2, Vanloo 6, Nodur 14; Gorini 16, Spreafico 8, Formica 7, Brunetti 1

Le aquile azzanno le lupe e vanno in finale. E’ stata una partita molto equilibrata e combattuta ma alla fine Ragusa ha fatto valere la maggiore esperienza gestendo le fasi più delicate. Il sorpasso delle biancoverdi solo a 3’ dalla fine quando Ndour ha messo a segno un tiro da 3. E’ stata ancora battaglia sul parquet con l’uscita di Mahoney per un infortunio alla caviglia e tanti falli. I punti decisivi ancora di Nodur che a 20’’ dalla fine porta la Passalacqua sul 69-65 e dà praticamente l’accesso alla Final four. Gianni Lambruschi non ha avuto esitazioni a mandare in campo la neo arrivata Erlana Larkins, rimasta in campo ben 34’. La pivot americana, ex Schio, ha dato peso in avanti e consistenza in difesa ma ha sbagliato tanto ed è risultata troppo lenta. E’ chiaro che deve ancora lavorare e il tempo non potrà che darle ragione. La sua presenza in campo si è «sentita» più che vista perché è stata punto di riferimento del gioco. Bene Vanloo con la sua capacità di accelerare gioco e una Consolini ancora in gran forma con Ndour convincente sotto canestro e soprattutto una Gorini strepitosa per puntualità e precisione, ben 16 punti per lei. La partita inizia con S. Martino subito avanti, le venete si portano sul 9-2 e la Passalacqua è costretta ad inseguire. Ndour dopo 5’ è caricata di 3 falli e deve stare molto attenta. La Passalacqua si rimette in marcia e si porta a 2 soli punti dalle padroni di casa nel primo tempino, 17-15.

Partita sempre sul filo dell’equilibrio nel secondo quarto ma le ragusane non riescono a portarsi avanti, nei momenti decisivi, manca sempre il canestro che conta e si va al riposo sul 36-30. Il terzo quarto è il migliore per la Passalacqua che recupera e si porta avanti per la prima volta. Gorini e Vanloo centrano dalla distanza e danno punti importanti. Il parziale parla chiaro, 25-16 per le ragusane per il 53-55. L’ultimo quarto è il più combattuto con un’alternanza di vantaggi minimi fino a quando gli sbagli di Filippi e Keys da una parte e i canestri di Ndour portano la Passalacqua dritto in finale con le altre tre migliori del campionato, Schio, Venezia e Lucca. Se ne riparlerà a fine mese ma il primo traguardo della stagione è stata centrato nonostante le tante traversie fisiche.