Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 16 Agosto 2017 - Aggiornato alle 15:14 - Lettori online 969
RAGUSA - 07/01/2017
Sport - Calcio, Promozione: gli azzurri restano in vetta alla classifica

Città Ragusa di misura sul Belvedere con un gol di Arena

Gara sbloccata a 8’ dalla fine dopo un tambureggiante secondo tempo Foto Corrierediragusa.it

Città di Ragusa-Belvedere: 1-0
Marcatore: 38’ st D. Arena

Città di Ragusa: Taranto, Scribano, Scalone, Ambrogio (25’st Manfrè-43’st Baglieri), Vindigni, Buscema, D. Arena, Pellegrino, N. Arena, Bonarrigo, Incardona (25´st Vicari)


Il Città di Ragusa soffre ma alla fine vince. C’è voluto un gol di Daniele Arena a sbloccare una partita che sembrava avviata verso il risultato ad occhiali. Gli azzurri hanno tenuto sotto pressione il Belvedere nel secondo tempo ma non sono riusciti ad andare in gol nonostante le occasioni create. I siracusani si sono salvati, dal loro canto, grazie ad un pizzico di fortuna, le parate del loro estremo difensore,Cerruto.

Al 22’ è stato anche annullato un gol di Daniele Arena per un fuorigioco apparso inesistente ai più. A 8’ dalla fine l’azione iniziata da Nicola Arena e chiusa con un tiro secco da dentro l’area di Daniele Arena. Sulla palla arriva anche Vicari ma l’arbitro assegna il gol al più giovane dei fratelli Arena. Il Belvedere si è dimostrato avversario ostico e nel primo tempo ha tenuto bene il campo ribattendo azione su azione anche se Taranto non ha corso pericoli di sorta. Nel secondo tempo partita più vivace, il Belvedere cala e il Città aumenta il ritmo. Pellegrino e Bonarrigo impostano gioco e i due Arena si muovono lungo tutto l’arco d’attacco. Nicola Arena (foto) sfiora il gol al 17’ con un tiro dei suoi, poi un miracolo del portiere su tiro ravvicinato di Daniele Arena. Quindi il gol liberatorio che chiude la gara e conferma il Città di Ragusa in testa al girone D.