Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 14:01 - Lettori online 792
RAGUSA - 29/12/2016
Sport - Calcio, Promozione: 3 sconfitte e 6 pareggi hanno rallentato la corsa verso l’alta classifica

Marina di Ragusa, organico di valore ma passo lento

Importanti i tre prossimi impegni: Mascalucia e Paternò fuori casa, Atletico Catania all’Aldo Campo Foto Corrierediragusa.it

Marina di Ragusa fuori dalla zona play off ma pronto a scalare la classifica. Un solo punto separa i rossoblù dalla quinta posizione, occupata dallo Sporting Eubea ma la società è convinta che la squadra riuscirà a migliorare nel corso del girone di ritorno. Le premesse del Marina erano ben altre ad inizio campionato visto che la squadra è stata radicalmente rinnovata con arrivi importanti come gli ex Ragusa Cavone e Nigro, Puglisi, Valerio, Ascia, Di Rosa. Giocatori di qualità per la categoria cui si è aggiunto anche il bomber Rizzo nelle ultime settimane. Il Marina ha in effetti perso solo tre partite, tutte con squadre di vertice, Atletico Catania, Sporting Eubea e il derby con il Città di Ragusa. La sconfitta con gli azzurri è anche costata il posto allo storico allenatore e fondatore della società Gianni Gurrieri che ha preferito fare un passo indietro per lasciare spazio ad Andrea Digiacomo (foto), che ha guidato i rossoblù nella trasferta contro il Belvedere finita sul pari.

Dice il direttore tecnico Franco Postorino. «In effetti ci aspettavamo di più dalla squadra. Ci hanno penalizzato i pareggi casalinghi con squadre di bassa classifica come Rinascita Netina, Trecastagni, Città di Catania. Abbiamo lasciato troppi punti pur avendo un organico che forse è il migliore della categoria. Le prossime gare diranno dove possiamo arrivare. Dopo la trasferta di Mascalucia affronteremo infatti l’Atletico Catania in casa e poi andremo a Paternò. Due impegni importati che diranno del vero valore della squadra. Abbiamo fiducia e guardiamo avanti».