Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:16 - Lettori online 764
RAGUSA - 28/12/2016
Sport - Basket, A1: la squadra si raduna oggi al PalaMinardi, le straniere arrivano giovedì

Passalacqua con Erlana Larkins. Il presidente: "La seguivamo da tempo, vogliamo vincere"

Reparto delle lunghe rinforzato e molto competitivo ai più alti livelli Foto Corrierediragusa.it

Un sogno che si realizza. Il presidente Gianstefano Passsalacqua era da tempo sulla pista Larkins (foto) e non nasconde la sua soddisfazione per l’arrivo della pivot americana in biancoverde. Erlana Larkins era stata già seguita in estate ma l’operazione non si era concretizzata per il trasferimento della giocatrice in Grecia. Larkins arriverà al PalaMinardi non appena saranno definite le pratiche per il visto ma nella prima settimana del nuovo anno dovrebbe essere già in sede. Larkins è pivot possente e potente e darà a coach Lambruschi la possibilità di variare schemi. Con Laura Nicholls e Astou Ndour, confermate nonostante problemi fisici ed un inizio non proprio convincente, Larkins darà fisicità ed esperienza. Per la prima volta dopo due anni la Passalacqua avrà un pivot vero e proprio visto che nelle precedenti edizioni aveva puntato su esterne lunghe.

Da oggi le biancoverdi saranno al lavoro al PalaMinardi dopo una settimana di riposo. Mancano solo le straniere, Ndour, Nicholls e Vanloo, che si aggregheranno giovedì Con il gruppo ci sarà Benedetta Bagnara rientrata dopo l’intervento al ginocchio cui si è sottoposta al «Rizzoli» di Bologna. Per l’esterna lavoro differenziato sotto l’attenta cura dello staff medico. Lavorerà soprattutto in palestra in attesa di reinserirsi materialmente nel gruppo. Larkins e Bagnara sono due importati pedine per coach lambruschi che nell’ultimo mese è stato costretto a ricambi limitati e nonostante tutto ha infilato sette vittorie di fila tra campionato ed Eurocup.

L´ACQUISTO DI ERLANA LARKINS

E’ il pivot americano Erlana Larkins, 30 anni, 185 cm per 95 kg, la quarta straniera della Passalacqua. Dopo avere sondato attentamente il mercato rispetto alle proprie esigenze di organico, la società biancoverde ha chiuso con la forte lunga statunitense, vecchia conoscenza del pubblico ibleo per avere giocato a Schio nella stagione 2013/2014, la prima della società ragusana in serie A1, culminata con la finale scudetto vinta dalle scledensi in gara 5. Sono stati giorni di intenso lavoro per il dirigente Gianni Criscione, per il segretario Francesco Lo Fria e per l’avvocato Enrico Cassì che ha collaborato alla stesura del contratto. La società, inoltre, sta cercando di fare arrivare a Ragusa la giocatrice il più presto possibile, cercando di accorciare i tempi tra l’ottenimento del visto e del permesso di soggiorno, considerato anche il periodo di festa con molti uffici chiusi.

Larkins, che avrà il numero 2 dichiara: "Quando ho giocato le finali scudetto con il Famila a Ragusa non posso dimenticare l´incredibile atmosfera che si respirava al palazzetto con 4.000 persone a tifare la squadra. Non ho l’ho dimenticato e non ho dimenticato quanto affascinante mi era sembrata la città, ricordo una città in stile antico, davvero preziosa. Il numero 2 è sempre stato il mio numero e sono contenta di poterlo mantenere anche qui. Mi sento pronta per giocare e voglio dare il mio contributo per regalare tante soddisfazioni a questa società ed aiutare la mia nuova squadra".