Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 17:04 - Lettori online 769
RAGUSA - 12/11/2016
Sport - Basket, A1:: il quintetto ibleo a quota 8, vincono Schio, Lucca e Venezia

Passalacqua parte lenta, recupera e vince contro Umbertide

Sono le italiane a tirare la volata sulle ospiti che cedono nella seconda parte della gara Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua Ragusa - Umbertide: 70-54 (15-20, 42-35, 57-43)

Passalacqua Ragusa: Nicholls 6, Consolini 11, Spreafico 16, Vanloo 5, Ndour 12; Gorini 11, Valerio 2, Formica 5, Brunetti 2, Bongiorno


La Passalacqua va alla sosta del campionato con una vittoria. La differenza tecnica con Umbertide è emersa tutta nella seconda parte del match quando le italiane Gorini, Consolini e Spreafico hanno cominciato a girare e a fare punti. La solita partenza rallentata delle biancoverdi aveva dato fiato e speranze alle umbre che si erano portare a +5 nel primo quarto grazie ad una difesa tropo larga delle padrone di casa ed i soliti errori a canestro. Ilaria Milazzo, giovane play siciliana, è trascinatrice tra le umbre con Mallard e Clark che si segnalano per la loro precisione. Spreafico e Consolini hanno cominciato bene il secondo quarto, hanno chiuso bene un paio di transizioni e la Passalacqua si è rimessa in carreggiata. La svolta della gara nel terzo tempino quando il quintetto di Lambruschi ingrana la quinta, chiude bene in difesa, approfitta del nervosismo serpeggiante nel quintetto umbro che esplode in Brown, e poi blocca Mallard e Clark, chiudendone il raggio di azione.

La Passalacqua va avanti canestro su canestro e pone un rassicurante +14 tra sé e le umbre. L’ultimo quarto non ha storia e il divario si allarga. Passalacqua ora a quota 8 con Napoli dell’ex Molino ed attesa a fine mese dalla sfida contro Schio al PalaRomare. Per Lambruschi c’è tempo di ricaricare le batterie dopo un mese molto intenso tra Eurocup e campionato.