Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 18 Agosto 2017 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 877
RAGUSA - 06/11/2016
Sport - Calcio, Promozione: santacrocesi al secondo posto a 2 punti dalla vetta

Marina Ragusa batte Dagata, S. Croce vince con Adrano

La squadra di Gurrieri si impone in extremis con una doppietta dell’ultimo acquisto Daniele Rizzo Foto Corrierediragusa.it

Marina di Ragusa-Dagata: 2-1
Marcatori: 30’pt Garufi, 40’st e 43’st Rizzo

Marina di Ragusa: Barbera, Iapichino, Tuvè, Messana, Tumino, Puglisi, Benvenuto, Militello, Ascia, R. Valerio, Rizzo


Il neo arrivato Daniele Rizzo regala la vittoria al Marina di Ragusa. Quando tutto sembrava prefigurare la sconfitta casalinga l’attaccante rossoblu ha piazzato due zampate nel giro di 3’ e ribaltato il risultato. Il Dagata si è dovuto inchinare anche se con il solito Garufi ha tentato il colpo gobbo su una punizione all’ultimo minuto sulla quale Barbera si è prodotto in un bell’intervento. Marina di Ragusa inguardabile per buona parte della gara. Gli ospiti hanno preso il comando delle operazioni e si sono resi pericolosi. Al 30’ è stato Garufi su azione manovrata a fare secco Barbera e la partita per un Marina a corto di argomenti si è messa in salita.

Secondo tempo con predominio territoriale dei padroni di casa ma nessuna occasione vera per la squadra di Gurrieri. Sembra ormai una gara decisa quando Rizzo arriva prima sul pallonetto di Ascia in area e colpisce a botta sicura per il pari. Tre minuti dopo Ronny Valerio si invola sulla destra e mette al centro, Rizzo è pronto al centro dell’area e segna tra l’incredulità degli avversari. Marina a quota 15 in classifica al quinto posto ma la strada da fare è ancora lunga.

S. Croce-Adrano:2-0
Marcatori: 8’ pt Ravalli, 16’pt Scudera

SANTA CROCE : Annese, Guglielmino (6’st Baeli), Ravalli, Giarrizzo, Alma, Pianese, Iozzia (41’st Silva), Hydara, Messina (35’st Guarino), Scudera, Castania. All.re Lucenti

ADRANO: Strano, Spitaleri, Ricceri (1’st Nicolosi), Santangelo (1’st Dell’Erba), Quaggi, Pandolfo, Palvuccio, Campilongo (38’ Reina), Virgilito, Leanza, Licandri. All.re Anastasi

Arbitro: De Caro di Agrigento
Note: Espulso Quaggi al 38’st per doppia ammonizione. Ammoniti. Pianese (SC); Virgilito e Palvuccio (A). Angoli 2-1 per S.Croce. Rec 1’ e 5’


Impone la sua superiorità e il fattore campo il Santa Croce che ottiene il suo ottavo risultato utile consecutivo mantenendosi ai vertici del girone, capolista solitaria in attesa degli altri risultati della nona giornata. La formazione di Lucenti ha messo al sicuro il risultato nel primo quarto d’ora e poi ha controllato la frazione anche perché gli avversari non hanno mai impensierito il portiere biancoazzurro Annese. Non ha però tirato i remi in barca il Santa Croce dopo il doppio vantaggio e fino al fischio finale ha macinato gioco e occasioni mancando altri gol per imprecisioni o per eccessiva sicurezza sotto rete. Ha comunque divertito il suo pubblico la formazione biancoazzurra che, la prima volta da tanto tempo con tutti gli effettivi in campo, ha confermato comunque il carattere di formazione competitiva e di alto livello.

Inizio gara con due azioni e due gol per il Santa Croce. All’8 da calcio d’angolo di Castania la difesa ospite respingeva ma la sfera giungeva ancora all’esterno di centrocampo che si liberava di un difensore e crossava sotto porta dove Ravalli si elevava e di testa insaccava . Al 16’ ancora Castania si procurava un calcio di punizione dal limite dell’area, batteva Scudera che superava la barriera e collocava la sfera alla destra del portiere ospite. La reazione degli ospiti era al 18’ tutta su un tiro da fuori area di Leanza che finiva di poco a lato. Il Santa Croce poi collezionava una serie infinita di occasioni da rete. Al 26’ Giarrizzo tirava di poco a lato. Al 29’ Messina, lanciato in area, si liberava di due difensori ma non di un terzo che gli respingeva la palla a pochi metri dalla porta. Al 44’ Castania lanciava in area Iozzia che tirava inviando la sfera sulla traversa. La palla ricadeva sullo specchio della porta dove si avventava Messina che perdeva tempo e vedeva il suo tiro a botta sicura parato dal portiere.

Nella ripresa il tecnico ospite Anastasi toglieva un difensore e metteva un centrocampista in più. La manovra dei catanesi diventava più incisiva. Al 4’ Virgilito lanciato in area scartava un difensore ma Annese intercettava in angolo il tiro di prima scagliato a botta sicura dal centravanti adranese. Poi Adrano che si spegneva nuovamente in quanto il Santa Croce riprendeva il controllo tattico della gara e rintuzzava altre occasioni di gioco degli avversari. Era anzi la formazione di casa tra il 20’ e il 25’ a creare due occasioni da rete di Baeli concluse di poco a lato e riuscendo a controllare la gara fino alla fine.