Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 23:31 - Lettori online 746
RAGUSA - 03/11/2016
Sport - Rugby, serie C: si gioca l’ultima giornata di andata, Cus Catania capolista

Padua a Milazzo per i 5 punti e restare al secondo posto

I tirrenici non sono insuperabili ma i paduini sono in formazione rimaneggiata Foto Corrierediragusa.it

Si gioca domenica l’ultima di andata del girone siciliano di serie C1 di rugby. Quasi a metà del cammino l’unica squadra ancora imbattuta è il Cus Catania, che a questo punto, con le due partite più difficili da giocare in casa, sembra ormai sicuro del pass per la seconda fase. L’altro posto che darà diritto a disputare la Poule Promozione sembra invece una questione a due tra CLC Messina e Padua Ragusa, con quest’ultimi che potranno sfruttare, almeno sulla carta, un turno favorevole dovendo incontrare il fanalino di coda Aquile del Tirreno, mentre i messinesi se la dovranno vedere in casa del Syrako Siracusa, quarta forza del campionato.

I biancazzurri di coach Greco scenderanno al «Fussazzo» di Milazzo con il dichiarato obiettivo dei 5 punti per continuare la marcia verso la seconda fase. Il team manager biancazzurro Ciccio Schininà: «Per noi è fondamentale vincere perché dopo la pausa andremo a giocare allo Sperone e sarà importante arrivarci stando davanti ai messinesi. Sarà quella, probabilmente, la partita in cui ci giocheremo il passaggio del turno». Il Padua si presenta sul terreno di gioco dei tirrenici con molti assenti e con un XV da inventare, da qui la difficoltà della trasferta.