Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 0:57 - Lettori online 422
RAGUSA - 28/10/2016
Sport - Bakset, A1: dopo la bella vittoria in Eurocup le ragusane non riescono a ripetersi

Passalacqua ancora battuta. A S. Martino arriva la terza sconfitta consecutiva, squadra imballata

Le ragusane partono bene ma si perdono per strada. Timida reazione nell’ultimo quarto ma non basta Foto Corrierediragusa.it

Fila S. Martino di Lupari-Passalacqua Ragusa: 67-61 (9-15, 35-25, 56-40)

Passalacqua Ragusa: Nicholls 10, Gorini, Spreafico 3, Vanloo 9, Ndour 21; Bagnara 5, Consolini 11, Valerio 2, Formica, Brunetti


La Passalacqua inanella sul parquet del PalaFila (foto) la terza sconfitta consecutiva in campionato. Non era mai successo nei quattro campionati di A1 finora disputati dalle biancoverdi. E anche le lupe di S. Martino hanno festeggiato oltre ai due punti conquistati perché per la prima volta in otto incontri finora disputati con le ragusane hanno vinto e superato quota 55 nel punteggio. Imbarazzante la prova della squadra di coach lambruschi che è partita bene, si è persa per strada ed ha avuto un sussulto solo a un minuto e mezzo dalla fine quando da un pesantissimo -16 si è portato a soli 5 punti dalle avversarie ma non è bastato se non per rendere la sconfitta meno amara. La Passalacqua non ha dato dimostrazione di gioco di squadra e si è affidata a giocate individuali. Troppo poco per avere ragione delle padrone di casa che hanno imposto ritmi alti ed hanno sbagliato molto meno. Così non si può dire della Passalacqua che ha percentuali di realizzazione molto basse a cominciare da Nicholls, ancora al di sotto della sua fama. Julie Vanloo si è data da fare ma anche per lei troppi i tiri sbagliati, soprattutto quelli da 3 indotti dalle avversarie con un pressing asfissiante. Ndour, ad onta dei suoi 21 punti, avrebbe potuto dare di più sotto canestro ed anche per lei errori importanti che hanno dato il via a contropiede micidiali delle avversarie.

Eppure proprio con Ndour e Vanloo la Passalacqua aveva cominciato bene portandosi a +6 nel primo quarto. Le lupe reagiscono e staccano di 10 punti le aquile nel secondo quarto con Bailey (21 punti) e Mahoney (15) sugli scudi. Nel terzo quarto aumenta lo svantaggio e la Passalacqua non riesce ad arginare in difesa. Qui matura la sconfitta ragusana nonostante l’orgoglio e la reazione nell’ultimo quarto quando le lupe arrivano addirittura a +16 e poi man mano amministrano consentendo il recupero alle ragusane. La vittoria del S. Martino è meritata e per la Passalacqua c’è molto da riflettere per non mettere in discussione la stagione dopo appena cinque giornate.


mancanza di schemi e difesa poco incisiva
30/10/2016 | 18.27.46
Alfieri Giovanni

passaggi veloci, senza schemi, si lascia tutto all´azione individuale - occorre sostituire l´allenatore subito


Allenatore
29/10/2016 | 19.57.06
Alfieri Giovanni

Presidente, cambi allenatore, altrimenti è la fine di un sogno