Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 16 Agosto 2017 - Aggiornato alle 15:14 - Lettori online 954
RAGUSA - 28/10/2016
Sport - Basket, A1: dopo la vittoria in Eurcocup si gioca oggi alle 21 l’anticipo della quinta giornata di campionato

La Passalacqua si rituffa nel campionato. Sfida al vertice tra le lupe di S. Martino e le biancoverdi

Le venete sono in testa alla classifica a quota 8 e sono imbattute Foto Corrierediragusa.it

Le «lupe» sono pronte a fare un sol boccone delle «aquile». Tra S. Martino di Lupari e Passalacqua sarà un anticipo di lusso per la quinta giornata di andata. Per la prima volta le locali affrontano la sfida da una posizione di classifica più alta rispetto alle Aquile biancoverdi, grazie al poker di successi centrato nelle prime quattro giornate. Le giallonere stanno andando con il vento in poppa e sono con il morale alle stelle. Di contro arriva un quintetto ibleo reduce da due sconfitte in campionato ma corroborato nel morale dalla bella vittoria in Eurocup sul parquet belga del Namur (foto). Finora i match con la Passalacqua sono sempre stati tabù per il Fila, che in otto confronti tra campionato e Coppa Italia non è mai riuscito a spuntarla.

Coach Lambruschi ha fatto appello all’orgoglio delle sue giocatrici anche perchè sa che non può permettersi la terza sconfitta consecutiva. Ragusa è appena a quota 4 dopo 4 giornate di campionato dietro il terzetto di testa e Lucca a quota 6. La squadra arriva al match con le venete con due partite nel giro di tre giorni sulle gambe e la condizione fisica potrebbe pesare non poco sull’andamento della gara soprattutto contro una squadra che fa della velocità una delle sue caratteristiche.

E’ successo mercoledì:
Namur-Passalacqua Ragusa: 43-64 (16-14, 21-27, 31-56, 43-64)

Passalacqua Ragusa: Nicholls 9, Consolini 7, Gorini 6, Spreafico 6, Formica 2, Bagnara 5, Brunetti 2, Vanloo 18, Ndour 9

L’Europa porta bene alla Passalacqua. Le biancoverdi si sono imposte alla Hall Octave Henry grazie ad una prova di carattere. Julie Vanloo, che giocava "in casa", è stata la mattatrice della gara ed ha realizzato ben 18 punti. Le ragusane hanno prevalso sia nella percentuale al tiro con un buon 38 per cento e nei tiri da 3 con il 51 per cento realizzati. Namur ha lottato ed è partita bene con Hendricks e Rozenberga che porta subito le locali sul 7-3. Si vede Bagnara al canestro e porta le sue compagne sul 9-11. Namur realizza un secondo parziale di 7-0 ma ci pensa Vanloo con una tripla a riportare le aquile al 16-14.

Le biancoverdi cominciano a macinare gioco e prima Nicholls e poi Brunetti assicurano il vantaggio. Al 15´ ci pesano Consolini e Gorini ad assicurare un +6 alle ragusane nel secondo quarto. Il terzo tempino risulta decisivo perché le aquile prendono il largo, bloccano gli attacchi delle locali e vanno regolarmente a canestro. Vanloo centra un paio di triple e al 24´ la Passalacqua è già sul 23-41. La belga va a canestro con la sesta tripla proprio al suono del gong per il 31-56. Ben 24 i punti di differenza alla fine del terzo quarto e partita già decisa. L’ultimo tempino vede un vantaggio parziale delle belghe ma la Passalacqua tiene e chiude la gara con un confortante + 21.