Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 12:02 - Lettori online 810
RAGUSA - 26/10/2016
Sport - Basket, Eurocup: sul parquet della Hall Octave Henry le aquile dimostrano sicurezza

In Belgio esordio europeo vincente. La Passalacqua prevale su Namur e scaccia tutte le paure

Julie Vanloo sugli scudi, è stata la miglior realizzatrice della gara con 18 punti Foto Corrierediragusa.it

Namur-Passalacqua Ragusa: 43-64 (16-14, 21-27, 31-56, 43-64)

Passalacqua Ragusa: Nicholls 9, Consolini 7, Gorini 6, Spreafico 6, Formica 2, Bagnara 5, Brunetti 2, Vanloo 18, Ndour 9


L’Europa porta bene alla Passalacqua. Le biancoverdi si sono imposte alla Hall Octave Henry grazie ad una prova di carattere. Julie Vanloo, che giocava "in casa", è stata la mattatrice della gara ed ha realizzato ben 18 punti. Le ragusane hanno prevalso sia nella percentuale al tiro con un buon 38 per cento e nei tiri da 3 con il 51 per cento realizzati. Namur ha lottato ed è partita bene con Hendricks e Rozenberga che porta subito le locali sul 7-3. Si vede Bagnara al canestro e porta le sue compagne sul 9-11. Namur realizza un secondo parziale di 7-0 ma ci pensa Vanloo con una tripla a riportare le aquile al 16-14.

Le biancoverdi cominciano a macinare gioco e prima Nicholls e poi Brunetti assicurano il vantaggio. Al 15´ ci pesano Consolini e Gorini ad assicurare un +6 alle ragusane nel secondo quarto. Il terzo tempino risulta decisivo perché le aquile prendono il largo, bloccano gli attacchi delle locali e vanno regolarmente a canestro. Vanloo centra un paio di triple e al 24´ la Passalacqua è già sul 23-41. La belga va a canestro con la sesta tripla proprio al suono del gong per il 31-56. Ben 24 i punti di differenza alla fine del terzo quarto e partita già decisa. L’ultimo tempino vede un vantaggio parziale delle belghe ma la Passalacqua tiene e chiude la gara con un confortante + 21. L’esordio in Eurocup non poteva essere migliore per la Passalacqua che ora deve pensare alla trasferta sul parquet di S. Martino di Lupari.