Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 17:04 - Lettori online 810
RAGUSA - 24/10/2016
Sport - Basket, A1: si gioca mercoledì alle 20.30 sul parquet della cittadina belga

Passalacqua pronta per esordio in Eurocup contro Namur. Sarà riscossa per le biancoverdi?

Due impegni a stretto giro di posta per le ragusane. Venerdì è subito campionato a S. Martino di Lupari Foto Corrierediragusa.it

La Passalacqua si tuffa nell’Eurocup per dimenticare il campionato. Non è il migliore momento per le biancoverdi per esordire in una competizione europea anche perché Namur è squadra ostica a le belghe vantano ben 27 stagioni consecutive in competizioni europee. Il quintetto di coach Lambruschi non è al meglio della condizione fisica con Consolini, Ndour (foto di Giovani Cassarino), Nicholls e Spreafico alle prese con acciacchi vari ma non è tempo di certo per piangersi addosso. Dice il tecnico: «Per fortuna giochiamo subito così la settimana non diventa così pesante come la scorsa, nella quale tra l’altro abbiamo avuto Consolini, Ndour e Spreafico che non si sono praticamente allenate. Speriamo di sgombrare la mente e iniziare in coppa nel migliore dei modi».

Nella Passalacqua edizione 2017 sorprende il basso livello di realizzazione, a Venezia come contro Lucca, e l’inserimento non ancora al meglio di Ndour e Nicholls negli schemi di gioco. Per fortuna c’è una Julie Vanloo che ha sfoderato prestazioni di alto livello e ancora una volta è stata la migliore delle biancoverdi nonostante qualche errore di troppo al tiro. Vanloo ha la stoffa della trascinatrice ma finora è stata poco assecondata. La belga ci tiene a fare bella figura proprio contro le connazionali di Namur e sarà la prima a spingere le compagne. La settimana non finirà a Namur perché la Passalacqua volerà subito verso S. Martino di Lupari dove venerdì, in anticipo dovrà affrontare le «lupe» locali per la quinta di campionato.

E’ successo domenica:
Passalacqua Ragusa-Gesam Lucca: 46-62 (17-17, 25-23, 33-45)

Passalacqua Ragusa: Nicholls 3, Consolini 4, Gorini 5, Formica 11, Bagnara 8, Vanloo 12, Ndour 3

Per la Passalacqua è la seconda sconfitta consecutiva. Dopo Venezia anche Luucca si prende la soddisfazione di battere le biancoverdi. Vittoria meritata della squadra di coach Diamanti che ha giocato bene ed ha approfittato della giornata di scarsa vena delle padroni di casa. Il quintetto biancoverdi ha difettato in difesa dove ha concesso ampi spazi per le penetrazioni di Harmon e Wojta ed è stato carente sotto canestro. Nicholls e Ndour hanno realizzato appena sei punti in due e la migliore realizzatrice è stata Julie Vanloo che si arresa tra le ultime e le ha tentate tutte, senza grandi riscontri soprattutto nei tiri da tre. Coach Lambruschi lamenta condizioni fisiche precarie per alcune delle sue giocatrici ma il momento della Passalacqua non è dei migliori. Dietro l’angolo c’è ora l’esordio di mercoledì in Eurocup contro Namur e si fa veramente dura recuperare da una doppia sconfitta consecutiva.

Partita equilibrata nel primo quarto quando la condizione fisica delle locali è migliore. Formica è in buona serata e si fa valere, Nicholls latita. Nel secondo quarto si va avanti punto a punto e Ragusa va al riposo con due canestri di vantaggio dopo avere recuperato. Alla ripresa del gioco Lucca sale in cattedra con Francesca Dotto che continua il suo duello personale con Vanloo. Dotto recupera, ispira e va a canestro e trova in Harmon la spalla ideale. Lucca stacca la Passalacqua ormai col fiato corto. Nulla da fare anche nel tempino finale anche se Vanloo trascina le compagne a un -5 a 4’ dal termine che fa ben sperare. Lucca rinserra le fila, conquista buone palle in contropiede e va a canestro per un pesante -16 finale.