Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1011
RAGUSA - 18/10/2016
Sport - Calcio, Promozione: due squadre iblee e due etnee al comando nel girone D

Città di Ragusa, attacco mitraglia. Lotta al vertice si fa dura

Domenica scontro al vertice al Falcone Borsellino di Paternò contro i rossoazzurri Foto Corrierediragusa.it

Città di Ragusa con attacco mitraglia. Dopo la quaterna all’Adrano i gol all’attivo sono ben 21 in 6 giornate di campionato e 5 i gol subiti. Numeri importanti che dicono del potenziale, in parte ancora inespresso della squadra di La Vaccara (foto). Il tecnico ha comunque qualche appunto da fare ai suoi: «All’inizio eravamo statici, ci siamo mossi poco. L’equilibrio tra i reparti è venuto a mancare ed invece dobbiamo essere più mobili e veloci. Avevano sulle gambe la partita infrasettimanale di coppa ma la velocità di esecuzione è importante per come è stata costruita la squadra. Su questo lavoreremo. Quando abbiamo fatto quello che sappiamo fare la partita si è messa per il verso giusto. Ci godiamo la meritata vittoria e pensiamo già all’impegno di domenica prossima con il Paternò, in trasferta». Gli etnei sono in testa con gli azzurri assieme all’Atletico Catania e S. Croce e sono una squadra da prendere con le pinze. Il calendario non è stato certo benevolo con il Città di Ragusa che ha già affrontato l’Atletico in trasferta e si ritrova ora ad affrontare la trasferta al «Falcone-Borsellino». Un’altra partita verità per la quale La Vaccara conta di recuperare il portiere Taranto, infortunatosi, due settimane fa. Il tecnico avrà a disposizione anche Bonarrigo e Vicari e potrà presentare la migliore formazione.

E’ successo domenica:

Città di Ragusa-Adrano: 4-1
Marcatori: 2’pt Virgillito, 5’pt D. Arena, 15’autorete Pandolfo, 15’st Ambrogio, 38’st N. Arena su rigore

Città di Ragusa: Schembari, Scribano, Baglieri, Ambrogio, Vindigni, Conti, D. Arena, Pellegrino, Vitale, N. Arena, Suizzo. All: Calogero La Vaccara

Adrano: Strano, Malvuccio, Dell´Erba, Santangelo, Pandolfo, Terranova, Pesce, Leanza, Virgillito, Farinato, Licandri. All. Maurizio Anastasi


Città di Ragusa con autorità si prende i tre punti e riconquista la vetta. Nonostante in svantaggio dopo appena 2’ per l’eurogol di Virgillito, che mette la palla all’incrocio del giovane Schembari, gli azzurri non si sono scomposti ed hanno cominciato a macinare gioco. La Vaccara deve rinunciare a Taranto, Bonarrigo e Vicari ma la sua squadra non accusa contraccolpi nonostante assenze e gol a freddo.

Dopo una manciata di minuti Daniele Arena riceve al limite, scarta due avversari e dà il pari ai suoi compagni. Altra azione che vede protagonista Arena al 15’ perché viene il gol del vantaggio grazie all’incursione dell’attaccante che induce il difensore avversario a mettere nella propria rete. Città di Ragusa padrone del campo e Adrano in grande difficoltà. Al ritorno in campo ancora padroni di casa a dettare il ritmo. L’azione del terzo gol è corale, impostata da Vindigni, passa per Pellegrino e Nicola Arena e manda in gol Ambrogio con gli eteni che stanno a guardare. Il conto viene chiuso da Nicola Arena al 38’ per un rigore sacrosanto.

I risultati della 6° giornata di andata (16 ott. 2016):
Megara—Città Catania:3-2
Vittoria-Marina Ragusa:0-1
Città Ragusa-Adrano:4-1
Dagata-Aquile Calatine:0-1
Paternò-Atl. Catania:1-0
Rin. Netina-S.Croce:1-2
Trecastagni-Mascalucia:6-0
Sp.Eubea-Belvedere:1-0

La classifica:
Citta Ragusa 13
S. Croce 13
Atl. Catania 13
Paternò 13
Trecastagni 11
Eubea 10
Aquile Calatine 10
Marina Ragusa 8
Megara 8
Vittoria 7
Città Catania 6
Dagata 6
Rin. Netina 2
Mascalucia 0