Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1406
RAGUSA - 20/09/2016
Sport - Basket, A1: biancoverdi al lavoro in sede, si gioca domenica al Palaromare

Passalacqua si prepara per la Supercoppa a Schio

Nelel due amichevoli contro S. Martino di Lupari condizione fisica buona. Vanloo e Consolini convincono Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua verso la sfida di Supercoppa. Il primo appuntamento ufficiale della nuova stagione è in programma domenica al Palaromare di Schio contro le orange locali. Ragusa ha vinto la Coppa Italia nello scorso aprile proprio in casa dele venete (foto di Giovanni Cassarino) e vuole fare la sua parte per una sfida che ritorna tra due squadre che saranno protagoniste del campionato. La Passalacqua arriva con solo due amichevoli alle spalle e potrebbe risentire di questa insufficienza agonistica ma coach Gianni Lambruschhi è fiducioso dopo la doppia sfida contro le lupe di S. mMrtino di Lupari: «Innanzitutto possiamo avere la conferma di avere lavorato bene dal punto di vista fisico perché alla fine delle due partite ne avevamo più delle avversarie, quindi il lavoro è stato fatto bene e col passare del tempo andremo in una fase di scarico che ci permetterà di avere 40 minuti di alto livello fisico: per adesso facciamo gli ultimi 20 dato che anziché spegnerci ci accendiamo. Un’altra delle indicazioni di cui avevamo bisogno era quella di stabilire i ruoli nel campo ed i ruoli tecnico tattici ed anche in questo senso questo doppio confronto è stato importante per noi. C’era in particolare Vanloo che si doveva inserire in un ruolo strategico e importante come quello del playmaker. Diciamo che come una scultura che inizia con un semplice cubo, siamo in via di definizione. Ci sono state le martellate iniziali, adesso dobbiamo affinare il tutto».

A Schio non ci sarà Astou Ndour pechè laa senegalese, naturalizzata spagnola, sarà a Ragusa solo a fine mese, appena in tempo per essere schierata nella prima giornata di campionato. Una pedina importante che mancherà nella gara di Supercoppa visto che Ndpur è la lunga che Lambruschi ha voluto per dare profondità e fisicità al gioco delle biancoverdi.

Le due amichevoli con S. Martino di Lupari
La Passalacqua vince le due sfide consecutive con S. Martino Lupari. In Veneto le biancoverdi hanno giocato due match dimostrando di essere già in condizione. Nelle amichevoli è prassi conteggiare solo il risultato quarto per quarto e nella conta finale nella gara di sabato tre quarti sono andati alle ragusane mentre in quella di domenica le squadre si sono aggiudicate due quarti ciascuno. Nella conta finale, tuttavia la Passalacqua è andata meglio perché ha vinto la prima amichevole per 79-65 e la seconda per 53-43. Coach Gianni Lambruschi ha mandato tutte le atlete a disposizione anche se Nicholls ha giocato poco visto che si allena da pochi giorni. Bene Chiara Consolini che è stata la migliore realizzatrice nel primo incontro (18 punti). Convincente anche Julie Vanloo che ha dato velocità al gioco della squadra. Cominciano già a entrare negli schemi di Lambruschi Spreafico, Formica, Bagnara e Brunetti che assicurano anche fisicità al gioco del quintetto biancoverde.

Le padovane di coach Abignente dal loro canto non hanno sfigurato. Nella prima amichevole ottimo il primo quarto, vinto 26-17. Poi equilibrio nei due successivi, conquistati di misura da Ragusa (18-23 e 13-15), mentre nell’ultimo le siciliane si sono espresse meglio, chiudendo sull’8-24. Tra le Lupe esordio stagionale di Megan Mahoney, che ha ben impressionato con 11 punti e una serie di ottime giocate.