Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 789
RAGUSA - 18/09/2016
Sport - Calcio, Promozione: neroverdi ospiti troppo deboli, prima vittoria per gli azzurri

Goleada Città Ragusa al Megara con Arena, Bonarrigo e Vitale

Al "Biazzo" partita mai in discussione, netta la supremazia tecnica e fisica dei padroni di casa Foto Corrierediragusa.it

Città di Ragusa-Megara Augusta:5-0
Marcatori: 4’pt e 12’pt N.Arena, 16’st Vindigni, 40’ Bonarrigo su rigore, 45’ D. Vitale

Città di Ragusa: Taranto, Scribano, Baglieri (31’st Suizzo), Ambrogio (25’st Brullo), Vindigni, Conti, D. Arena, Pellegrino, Vicari (23’st D. Vitale), Bonarrigo, N. Arena

Arbitro: Toro di Catania


Una passeggiata o poco più. Il Città di Ragusa domina e vince di goleada contro il malcapitato Megara. Poco o nulla hanno potuto opporre i neroverdi ospiti difronte alla qualità e all’organizzazione degli azzurri. Troppo netta la differenza in campo ed alla fine si è vista tutta. Il Città voleva farsi «perdonare» il pari esterno di domenica scorsa contro il Belvedere e ci è riuscito in pieno uscendo tra gli applausi dei tifosi presenti sulla tribuna del «Biazzo». Il tecnico La Vaccara ha dovuto fare la voce grossa negli spogliatoi nell’intervallo perché la squadra si era fermata dopo i primi due gol di vantaggio ed ha avuto la risposta che cercava. La gara è cominciata con l’unico brivido nel corso dei 90’ per Taranto. Cavallaro pizzica di testa già al 1’ e la palla sfiora l’incrocio dei pali con l’estremo azzurro immobile. Gli azzurri prendono il gioco in mano e sono già in gol al 4’ quando Nicola Arena anticipa in velocità il suo marcatore e deposita in rete. Al 12’ Arena si ripete concludendo di forza su assist di capitan Pellegrino.

Il Città comincia a giochicchiare a centrocampo e diventa man mano lezioso e poco concreto. Prima di andare al riposo un colpo di testa del solito Arena che sfiora il palo. Nel secondo tempo ci pensa Vindigni a triplicare su azione da calcio d’angolo e palla ribattuta in area. Al 39’ Pellegrino serve una palla filtrante per Nicola Arena, tiro e palo. Il quarto gol arriva un minuto dopo. Pellegrino si proietta in area e viene atterrato. Il rigore di Bonarrigo è impeccabile. Gloria anche per il neo entrato Daniele Vitale al 45’ che gira in porta su assist del solito Bonarrigo.