Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 975
RAGUSA - 06/09/2016
Sport - Calcio, Promozione: il passaggio del turno grazie alla vittoria sul Marina dà entusiasmo alla società

Città di Ragusa pensa a trasferta contro il Belvedere a Siracusa

Il tecnico La Vaccara: "Dobbiamo essere più cattivi nei momenti decisivi" Foto Corrierediragusa.it

Il Città di Ragusa (foto) si prepara alla prima trasferta della nuova stagione. Giocherà al «Di Bari» a Siracusa contro il Belvedere e si presenta sicuro e convinto dei propri mezzi. Dice il direttore sportivo Massimiliano Vitale: "La vittoria e il passaggio del turno ci fa ben sperare in vista dell’esordio del campionato. Abbiamo ancora parecchio da lavorare ma già rispetto alla settimana precedente qualche passo in avanti è stato compiuto. Siamo fiduciosi sul fatto che potranno arrivare grosse soddisfazioni. Questa squadra è stata costruita per cercare di fare bene. E ci stiamo scommettendo tutti in prima persona per tagliare il traguardo in maniera positiva».

Anche Calogero la Vaccara è soddisfatto ma ha un appunto per la sua squadra: «Ben la vittoria ma sono uscito dal campo arrabbiato perché non siamo riusciti a piazzare il colpo del ko. Definitivo quando eravamo già sul 2—0. Invece abbiamo sofferto e abbiamo anche sbagliato gol facilissimi in contropiede. Da questo punto di vista dobbiamo migliorare ancora». Gli azzurri hanno comunque tutte le credenziali per giocarsi la promozione in Eccellenza. I punti fermi ci sono in tutti i reparti ed elementi come Vindigni, i due Arena e Bonarrigo sono di categoria superiore per non parlare dei vari Pellegrino, Conti, Vitale e dei giovani. L’ultimo arrivato, Scribano, ha alle spalle un bel campionato con il Ragusa e rafforza il reparto degli esterni.

E’ successo domenica:
Marina di Ragusa-Città di Ragusa:-1-2
Marcatori: 19´st Daniele Arena, 35´st Vicari, 44´st S. Vitale

Marina di Ragusa: Cavone, Cilia (31´pt K.Valerio), Criscione, R.Valerio, Caruso, Iapichino, Benvenuto, Messana (20´st Criscione), Rimmaudo, S. Vitale, Tuvè. All. Gurrieri

Città di Ragusa: Taranto, Scribano, Baglieri, Zocco, Vindigni, Conti, Suizzo (13´st Vicari), Pellegrino, N.Arena, Bonarrigo (44´st Vitale), D. Arena (40´st Ambrogio). All. La Vaccara

Arbitro: Armenia di Ragusa
Note: espulso Scribano (CdR) al 30´st per doppia ammonizione

Il Marina si deve arrendere. E´ il Città di Ragusa a passare il turno di Coppa Italia nonostante partisse con lo svantaggio del gol subito nella partita di andata. La squadra di La Vaccara ha piazzato i due colpi decisivi nella parte finale della gara ed ha poi difeso fino all´ultimo il risultato acquisito nonostante i padroni di casa avessero preso fiato per il gol segnato a una manciata di minuti dalla fine. Il Città ha comunque retto l´urto nonostante in inferiorità numerica per l´inopinata espulsione dell´ultimo arrivato Andrea Scribano.

Partita giocata bene da entrambe le squadre, a viso aperto con superiorità territoriale degli ospiti azzurri che hanno imposto il mestiere dei propri uomini. La squadra di La Vaccara ha già una sua precisa fisionomia ma deve essere meno leziosa e più concreta sottoporta. Il Marina nonostante la sconfitta non ha sfigurato, ha ribattuto colpo su colpo ma è andato in difficoltà quando attaccato in velocità. Gianni Gurrieri ha dovuto rinunciare al bomber Ascia ed ha mandato in campo l´ultimo acquisto Messana, schierando l´ex Comiso Rimmaudo a tempo pieno. Poche le palle gol create dai padroni di casa mentre gli ospiti hanno avuto almeno cinque nitide occasioni nell´arco dei 90´ gol grazie a Nicola Arena ed ai compagni di reparto che hanno in seria difficoltà Cavone. Anche a centrocampo nel Marina serve più filtro perchè il solo Ronny Valerio non basta.

La partita si è risolta tutta nella fase finale quando Daniele Arena ben imbeccato infilza l´incolpevole Cavone con un bel diagonale. Passano solo alcuni minuti e il neo entrato Vicari va in gol ribattendo sottomisura un tiro di Nicola Arena. Il Marina non ci sta e si butta in avanti lasciando ampi spazi per il contropiede avversario. Nicola Arena e Vicari mancano gol clamorosi soli davanti a Cavone. Poi il gol dell´ex Salvo Vitale che approfitta di un´indecisione di Conti e mette in rete. I padroni di casa premono ma non sfondano perchè Vindigni comanda la difesa e chiude tutte le strade verso Taranto.