Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 846
RAGUSA - 23/06/2016
Sport - Basket: i campionati di categoria in corso di svolgimento a Caorle

Pegaso under 16 vince con Legnano e Frascati e va in finale

Battuti prima i lombardi dopo un match tiratissimo e poi i laziali ed è primo posto Foto Corrierediragusa.it

Pegaso Ragusa-Alba Legnano: 49-43

Pégaso: Antoci 8, Vanacore 10 , Firrincieli, Dinatale 6, D’Almeida 21, Quartarone, Chessari 8, Taddeo 20. Coach: Giorgio Dimartino; ass.coach: Ninni Gebbia


Due vittorie nella seconda e terza giornata dei campionati nazionali di categoria. La Pegaso Ragusa batte prima l´Alba Legnano e poi si ripete on una grande prova d’orgoglio contro Frascati (62-64). La Pegaso conquista il primo posto nel girone a punteggio pieno che le consente di passare direttamente ai quarti di finale e osservare un turno di riposo in cui i ragazzi di coach Dimartino potranno recuperare le energie. Basti pensare che il quintetto titolare (che proviene dalle finali nazionali under 18 d’èlitè) ha già sulle gambe ben cinque partite disputate in sei giorni.

Pegaso-Alba Legnano
La seconda giornata delle finali nazionali del campionato di basket under 16 d’eccellenza regala alla Pégaso Ragusa la seconda vittoria consecutiva e la certezza matematica di accedere agli eventuali spareggi validi per entrare nelle prime otto squadre d’Italia. Avversaria di turno è stata l’Alba Legnano, già incontrata e sconfitta la stagione passata. Partono forte i ragazzi di Ragusa con un micidiale 8 a 0 e una mega schiacciata di D’Almeida (miglior realizzatore con 21 punti) in contropiede che lascia di stucco i cestisti lombardi, che però già nel corso del primo quarto riescono a riagguantare il risultato chiudendo in svantaggio di una sola lunghezza sul punteggio di 18 a 17. Soffrono i cestisti iblei nella seconda frazione di gioco non riuscendo a esprimere il loro solito gioco per la fretta di andare a concludere e per merito della difesa dell’Aba che va al riposo in vantaggio con il punteggio di 29 a 31.

Nello spogliatoio i coach Dimartino e Gebbia analizzano meglio l’andamento della gara e riescono a motivare i loro ragazzi che tornano in campo con un atteggiamento più umile che permette loro di giocare come sanno. Il primo a giovarne è proprio Taddeo (20), apparso fin lì nervoso e parecchio in difficoltà, che torna in campo realizzando ben 15 punti solamente nella terza frazione di gara portando i suoi compagni a chiuderla in vantaggio sul punteggio di 49 a 43. Nell’ultimo quarto di gioco Chessari (8) e Vanacore (10) mettono a segno dei canestri fondamentali nei momenti importanti e la partita si trasforma in una battaglia fisica, con i lombardi che man mano che perdono contatto perdono anche la testa commettendo dei brutti falli ai danni degli atleti ragusani che sono bravi a non cadere nelle provocazioni.