Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 818
RAGUSA - 15/06/2016
Sport - Calcio, Promozione: ripescaggio in Eccellenza problematico

Ragusa fermo al palo. Tuccitto: "Cediamo la società"

L’attuale dirigenza delusa per il disinteresse della città e indisponibile ad un campionato anonimo Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa chiude. Il presidente Ettore Tuccitto (foto) è sfiduciato e getterà la spugna a meno di novità dell’ultimo momento: «Non ci interessa più andare avanti militando in Promozione, almeno con una squadra di media alta classifica. Vogliamo l’Eccellenza, in caso contrario lasciamo. Non ce la sentiamo più di vivacchiare in Promozione dopo due anni di militanza in questa categoria. Abbiamo salvato il Ragusa dal fallimento due anni fa e ci saremmo attesi una risposta dalla città. Ed invece abbiamo dovuto prendere atto che tutte le promesse, a parte gli impegni mantenuti dagli sponsor, non hanno avuto seguito. In tribuna abbiamo contato un centinaio di spettatori per incassi di 20€. Evidentemente a Ragusa il calcio non interessa, ne prendiamo atto con tristezza e rammarico e in queste condizioni ce ne andiamo. Cediamo la squadra a costo zero, si faccia avanti chi la vuole. Importante che dia garanzie di serietà».

Ettore Tuccitto insieme ai suoi collaboratori, a cominciare da Cesare Sorbo, che è l’uomo con cui ha ripreso e dato vita al Ragusa, fa dunque un passo indietro. Raggiungere l’Eccellenza grazie ad un ripescaggio sembra quest’anno impresa ardua. Saranno infatti preferite le squadre retrocesse, Modica e Atletico Catania innanzitutto e poi c’è anche il Licata che ha perso la finale play off. Unica possibilità perché l’attuale dirigenza possa continuare è l’allestimento di una squadra capace di puntare alla promozione in Eccellenza grazie ad un organico da categoria superiore ma per raggiungere questo obiettivo servono risorse che non ci sono e nessuno è intenzionato ad investire nel Ragusa Calcio.