Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 783
RAGUSA - 13/06/2016
Sport - Basket, A1: la società ha chiuso la trattativa con la senegalese, naturalizzata spagnola

Passalacqua, Ndour è la terza straniera. In arrivo la Brunetti

Coach Lambruschi crede nella giovanissima "lunga" del Castel S. Pietro Foto Corrierediragusa.it

Ufficiale, Astour Ndour (foto) è la terza straniera in casa Passalacqua. La società ha chiuso l’accordo con la senegalese, naturalizzata spagnola, 22 anni. Ndour è ala pivot ed è nazionale spagnola, ha doti fisiche e tecniche di qualità ed ha contribuito in modo significativo alla vittoria dello scudetto con la maglia dell’Avenida mettendo a segno nella partita decisiva per il titolo 12 punti nei primi 5 minuti di gara 3 contro il Girona. La neo giocatrice biancoverde, sempre nell’ultima stagione, si è messa in mostra anche in Eurolega, con una media di 11.3 punti, 8.1 rimbalzi e 1 stoppata in 28 minuti giocati. La sua evoluzione fin da giovanissima è passata sia dalla trafila dell´Under 18 spagnola, sia dell´Under 20 dove nel 2013 è stata votata come miglior giocatrice europea dopo aver trascinato la Spagna U20 alla conquista dell´oro in Turchia con una stratosferica media di 17.3 punti e 9.8 rimbalzi. Prima dello scudetto conquistato in Spagna, Ndour ha militato in maniera positiva anche in una delle migliori piazze europee che di nome fa Fenerbahce, lasciando il segno in Eurolega con 9.6 punti, 5.7 rimbalzi ed 1 stoppata in soli 18 minuti giocati. E’ descritta dagli esperti come una giocatrice dotata di un talento naturale ma allo stesso tempo possente, dominante, abile a catturare rimbalzi, stoppare, tirare in maniera pulita fronte a canestro e da oltre l´arco dei tre punti, aggressiva in ogni momento della gara, destinata a diventare una stella. «Ho sempre voluto giocare in Italia – ha detto la neo giocatrice biancoverde - perché mi piace il Paese e la lingua e quando ho ricevuto la chiamata di Ragusa non ci ho pensato molto. Vedo un club molto competitivo, che in questi anni è sempre arrivato nelle primissime posizioni del campionato e non vedo l’ora di fornire il mio contributo. Sono ansiosa di vivere questa nuova esperienza e questa nuova sfida. Mi hanno detto anche che l´atmosfera che si respira a Ragusa è meravigliosa e sarò insieme ai tifosi».

Le tre straniere Ndour, Nicholls e Vanloo si vanno ad aggiungere alle riconferme di Gorini e Consolini e agli annunci di Bagnara e Spreafico ma nelle prossime ore potrebbe arivare un altro colpo in casa Pasalacqua. E’ infatti vicino l’accordo con Federica Brunetti, 18 anni, 184 cm, tre anni al Cagliari in serie A, e lo scorso in A2 tra le emiliane del Castel S. Pietro. E’ una giocatrice apprezzata da coach Lambruschi e la trattativa dovrebbe chiudersi a breve. Se la trattativa Brunetti andrà, come pare, in porto mancheranno altre quattro pedine per arrivare a quota dodici per completare il roster e il presidente, in piena sintonia con il tecnico, si stanno guardando attorno.