Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 1119
RAGUSA - 03/06/2016
Sport - Basket, A1: quattro nuovi acquisti e una conferma, il nuovo roster ancora incompleto

Arrivi in casa Passalacqua, è arrivata Beba Bagnara

La nuova guardia è stata voluta da coach Gianni Lambruschi che l’ha allenata in Nazionale Foto Corrierediragusa.it

Un arrivo e una partenza. Erano entrambe annunciate ma ora c’è l’ufficialità. Benedetta Bagnara (foto) è la nuova guardia biancoverde Monique Ngo Ndjock è andata a Lucca. Sono questi gli ultimi movimenti in casa Passalacqua che ha chiuso il quarto acquisto e confermato Gaia Gorini. Un roster ancora da completare dunque dopo gli arrivi di Laura Nicholls, Julie, Vanloo e Laura Sppreafico. La strategia della società biancoverde punta ad altre due straniere visto che Little, Brunson, Ndjock, Micovic, Erkic e Nadalin se ne sono andate. Un roster rinnovato dunque all’80 per cento che sarà allargato a dodici giocatrici per affrontare gli impegni di Eurolega. «Beba» Bagnara, 29 anni, arriva da due anni con la maglia del Venezia. Conosce bene la seria A perché ha giocato per quattro anni a Lucca, dopo avere vestito le maglie di Umbertide, Livorno, La Spezia e Reggio Emilia.

Nell’ultima stagione la giocatrice di origine bolognese ha giocato una media di 17 minuti a partita, mettendo a segno 5,2 punti di media, con un ottimo 42% da tre e un altrettanto ottimo 82% dalla lunetta. «Sono molto felice ed emozionata e non vedo l´ora di cominciare questa nuova esperienza – dice la neo giocatrice di Ragusa - Conosco alcune compagne Tutte le volte che sono venuta da avversaria è stato emozionante vedere tantissima gente al palazzetto che emanava così tanto calore. Non immagino far parte della squadra. Ho tanta voglia di lavorare e mettermi a servizio della squadra per poter raggiungere l´obiettivo più alto possibile del campionato. L´Eurocup sarà un´esperienza, una sfida molto importante per poter confrontarci con altre realtà, metterci in gioco con altre squadre e giocatrici di grande livello e per poter essere ancora di più affiatate e unite in campo».