Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 462
RAGUSA - 27/05/2016
Sport - Motori: la 12ma edizione della manifestazione organizzata dal Veteran Car Club

Moto storiche nel barocco ibleo alla scoperta del territorio

Una novantina di partecipanti all’appuntamento di questo fine settimana Foto Corrierediragusa.it

Ci sarà anche una Bsa fabbricata nel 1930 (foto) tra le fantastiche due ruote d’antan che animeranno questo fine settimana la 12ma edizione di «Moto storiche nel barocco ibleo». La classica kermesse organizzata dal Veteran Car Club Ibleo è pronta a stupire tutti gli addetti ai lavori e gli appassionati con un parco di «vecchie signore» che non teme concorrenza alcuna. Oltre alla Bsa in questione, infatti, ci saranno ben sei moto costruite nel 1931 (cinque Moto Guzzi e una Bsa) oltre a molte altre due ruote dal fascino intramontabile (dalle Ariel alle Benelli, dalle Gilera alle Laverda) tutte con qualche anno in più del normale sul groppone ma che, per questo motivo, risultano ancora più attraenti. I partecipanti, poi, arrivano da ogni parte d’Italia. E, come accade ormai da qualche anno a questa parte, sarà presente anche una nutrita rappresentanza di motociclisti maltesi. Una novantina i partecipanti alla manifestazione. La prima tappa di «Moto storiche» si correrà sabato con partenza per Scicli dove sarà effettuato il transito per i monumenti barocchi più belli.

Da qui il gruppo di centauri si muoverà per andare prima a Ispica e poi a Rosolini. Sarà percorsa la strada statale 115 per arrivare sino a Siracusa e per ammirare le bellezze dell’antico quartiere di Ortigia. Proprio qui, ci sarà la sosta in corso Matteotti, dalle 15,30 alle 18,30. Poi le moto storiche si metteranno di nuovo in viaggio per raggiungere Avola e quindi Cassibile dove ci sarà il pernottamento. Domenica partenza per Marzamemi per conoscere da vicino le suggestioni e le particolarità dell’antico borgo dei pescatori. Subito dopo ci si muoverà per di Pozzallo e nella frazione di Cava d’Aliga. Il pranzo chiuderà la manifestazione. Anche in questa occasione, per il Veteran Car Club Ibleo, ci sarà la possibilità di coniugare un evento sportivo che si svolge sulle due ruote con l’esigenza di fare conoscere ancora meglio le bellezze del nostro territorio che, tra i partecipanti, riscontrano sempre grande favore e consenso.