Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 473
RAGUSA - 16/05/2016
Sport - Basket, A1: Schio ha vinto gara 3 contro Lucca ed è campione d’Italia per la quarta volta consecutiva

Spreafico alla Passalacqua. Secondo acquisto dopo Nicholls

La società punta a ringiovanire il roster, quasi certe le conferme di Gorini e Consolini Foto Corrierediragusa.it

Laura Spreafico (foto) è il secondo acquisto della Pasalacqua. La neo guardia biancoverde, 178 cm, 25 anni, lombarda di Erba, ha chiuso la stagione con la Lavezzini Parma con cui ha giocato 26 minuti di media a partita realizzando una media di 10 punti e tirando con il 36% dalla linea dei tre punti e quasi il 70% dai liberi. Ben 15 le gare dove la nuova guardia biancoverde è arrivata in doppia cifra. In quanto a punti segnati, nella stagione appena conclusa, Spreafico è stata la terza marcatrice in assoluto di Parma e la migliore delle italiane, dietro Clark e Ugoka e davanti a Brezinova. Nelle precedenti stagioni la Spreafico ha giocato due stagioni a Schio una a Lucca ed ha iniziato nella Comense, dove ha mosso i primi passi da professionista.

"Sono davvero molto contenta di questa nuova esperienza – dice la neo giocatrice della Passalacqua spedizioni - è una grandissima opportunità per crescere ulteriormente e per poter giocare ad alti livelli in Italia e in Europa. Molte volte ho giocato contro Ragusa, società da pochi anni in A1 ma sempre competitiva ad alti livelli, e la cosa che mi affascinava di più era il calore del pubblico che ora ritroverò dalla mia parte e sarà uno stimolo in più per fare bene insieme alla squadra». Spreafico si aggiunge alla spagnola Laura Nicholls mentre il presidente Gianstefano Passsalacqua in sinergia con il tecnico Gianni Lambruschi è sempre attivo per rinforzare la squadra nell’ottica del ringiovanimento del roster. Sembra scontato la rinunica alle due americane Brunson e Little mentre dovrebbero essere confermate sia la Gorini sia la Consolini.

La campagna acquisti della Passalacqua
Dopo l’acquisto di Laura Nicholls la Passalacqua ha un altro colpo in canna. La senegalese Astou Ndour è nel mirino della società per attrezzare il reparto delle lunghe. Così come la spagnola Nicholls, Ndour è un’ala pivot, 22 anni, fisicamente prestante e con una esperienza maturata in Spagna e Turchia, visto che ha militato nella squadra del Fenerbache di Istanbul giocando molte gare in Eurolega e lo scorso anno ha giocato nel Salamanca in Spagna con cui ha vinto scudetto e coppa nazionale. Le due spagnole dunque si avviano a prendere il posto di Little e Brunson la cui partenza è sempre più probabile. La società tiene intanto calda la trattativa con la belga Julie Vanloo, playmaker, che ha giocato in Svezia nella scorsa stagione.

La firma di Laura Nicholls

Sarà la spagnola Laura Nicholls, nazionale iberica,, 190 cm., 27 anni, a vestire il biancoverde. Si tratta di un’ala pivot che ha giocato in Polonia con il Wisla Caracovia ed ha vinto il campionato in questa stagione
accreditandosi con una media di 8,7 punti in 24 minuti di media, raccogliendo 7,1 rimbalzi di media, 2 assist e 1 stoppata, e 9,5 punti, 7.1 rimbalzi, quasi 3 assist e 1 stoppata in Eurolega in 33 minuti giocati di media a partita. Medaglia d´oro agli Europei disputati in Francia nel 2013, medaglia d´argento ai Mondiali 2014 disputati in Turchia, sconfitta solo dagli Stati Uniti in finale dove ha collezionato 10 punti, 11 rimbalzi e 2 assist contro le star USA e medaglia di bronzo durante l´ultimo Eurobasket 2015 disputatosi in Romania-Ungheria. E’ Giocatrice forte fisicamente, che difende bene l´area, considerata da tutti una grande combattente sul parquet, capace di giocare sia in post, sia tirare dalla media e talvolta da fuori dall´arco dei 3 punti. Nel 2014-15 ha militato nel campionato turco con la squadra dell´Abdullah Gul, dopo aver conquistato anche il campionato spagnolo nel 2013-14 con la casacca del Rivas Ecopolis, battendo con un secco 2-0 in finale il Perfumerias Avenida. Viene spesso descritta dagli addetti ai lavori come "una guerriera, una grande combattente che lotta sempre su ogni pallone". «Sarà la mia prima stagione in Italia – dice la neo giocatrice di Ragusa – so che il campionato è molto competitivo e difficile e, essendo una giocatrice di basket, cerco nuove sfide. Ragusa è una delle migliori società in Italia e sarà un piacere giocarvi per la professionalità e per l’atmosfera che si respira.

Trattativa con Jiulie Vanloo
Nei prossimi giorni il presidente Gianstefano Passalacqua annuncerà anche l’arrivo della belga Julie Vanloo, playmaker in uscita dal Luleå Basket, squadra con cui ha vinto il titolo nazionale svedese, come per primo riportato da Basket inside. La giocatrice belga, 24 anni, ha già raccolto diverse soddisfazioni nella sua carriera. A livello giovanile ha infatti vinto una medaglia d’argento ai campionati Europei Under 16 nel 2009 a Napoli, a cui sono seguito l’oro ottenuto prima con l’Under 18 due anni dopo in Romania e poi, nel 2013, quello ottenuto con l’Under 20 nell’Europeo division B. Cresciuta in patria con la maglia del Waregem, ha poi giocato in Francia per due anni. La scorsa estate è passata al Luleå Basket, dove ha disputato 37 gare disputate chiudendo con 13 punti (56.7% da 2, 40% da 3) e 4.7 assist di media (seconda in tutto il torneo), trascinando le proprie compagne al titolo nazionale. I tecnici la valutano come una giocatrice veloce a cui piace smistare più assist possibile ed ha un buon tiro da 3.

Scudetto Schio

Schio è campione d’Italia per la quarta volta consecutiva, l’ottava della sua storia. La formazione di Mendez vince ancora in modo netto gara 3 della finale scudetto e festeggia la vittoria. Sottana e l’ex biancoverde Ashley Walker sono devastanti al PalaRomare sin dall’inizio e per le toscane non c’è nulla da fare. Anche gara 1 e gara 2 non avevano avuto storia e certamente Schio ha conquistato una bella fetta del suo scudetto in semifinale contro la Passalacqua.
Famila Schio-Gesam Gas Lucca: 76 55 (27-19, 39-27, 53-43)