Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 997
RAGUSA - 30/04/2016
Sport - Basket, A1: gara 2 delle semifinali play off scudetto martedì alle 20.30 al PalaMinardi

Schio va a tutto gas e si prende gara 1, Passalacqua reagisce con le americane ma si arrende nel finale

Bassa percentuale ai rimbalzi e poco apporto dalla panchina per le biancoverdi Foto Corrierediragusa.it

Famila Wuber Schio-Passalacqua Ragusa: 73-56 (21-16, 38-30, 54-46)

Passalacqua Ragusa: Consolini 1, Gorini 7, Erkic, Little 23, Brunson 13; Nadalin 3, Valerio 3, Gonzales 3, Micovic


Ci sono ben 17 punti di scarto tra Schio e Ragusa in gara 1 della semifinale play off scudetto. Le scledensi hanno imposto la legge del più forte e non hanno avuto cedimenti fisici o di concentrazione di sorta. Hanno cominciato con il piede sull’acceleratore e così hanno finito grazie ad una panchina lunga di prima qualità. Sta qui una delle chiavi di gara 1 che la Passalacqua ha giocato al meglio delle sue forze con il quintetto base ma Lambruschi non ha avuto grande apporto da chi è stato chiamato in campo. La Passalacqua ha anche peccato nei rimbalzi e nella realizzazione con la sola Little all’altezza della sua fama. Scarse le percentuali da 3 perché Schio si è difeso bene, è andato in pressione ed è subito ripartito con Macchi e Yaocoubou. Per non parlare dell’ex Ashley Walker che ha giocato una delle sue migliori partite. Già dal primo quarto si vede che Schio è in serata. Quintetto concentratissimo con Chicca Macchi e Walker che imprimono velocità e sono molto precise.

Le padrone di casa girano bene in attacco e provano subito ad allungare nonostante la tegola dei due falli a Yacoubou nei primi minuti. Sottana trova il 14-8 a dopo 6’30» ma la solita Brunson risponde (14-10) a stretto giro. Poco prima della del 10′ Sottana due volte tenta il break ma Gonzalez sulla sirena piazza il 21-16. Arriva ad inizio del secondo parziale il primo vantaggio in doppia cifra (26-16) con una tripla di Zandalasini; sono sempre Brunson e Little a tenere le aquile in scia mentre le orange distribuiscono in maniera più fluida i tiri. Si chiude il primo tempo sul 38-30 per le padrone di casa.
Al ritorno dagli spogliatoi Sottana e Walker rispondono a Gorini e Little (42-35); le orange contengono il tentativo di ritorno delle ragusane e anzi trovano il massimo vantaggio (49-36 al 23′) con la tripla di Macchi.

La partita sale ancora di tono e a beneficiarne è Ragusa che nel finale di quarto rosicchia ancora, e solamente, con Little che fissa il tabellone sul 54-46. Arriva solo un punto e solo dalla lunetta nei primi 2’30» dell’ultimo quarto segno sempre più palpabile che la partita si gioca anche sui nervi. Sono Yacoubou e Battisodo, sempre su tiro libero, a dare birra al team orange (58-49 a 6′ dal termine). Little trova la tripla del 58-54 a 5’30’’ dal termine. Un boato accoglie la tripla di Macchi del 63-54 a 180» dalla fine. Il divario si allarga, alla fine coach Lambruschi tira il freno a mano pensando al ritorno di martedì. Bisognerà fare meglio per giocarsi poi tutto in gara 3, sempre al PalaRomare.

Nell´altra semifinale Lucca ha battuto Venezia 77-73 dopo che il tempo regolare si era concluso sul 67 pari.