Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1361
RAGUSA - 29/04/2016
Sport - Calcio, Promozione: si gioca al "Bordonaro alle 16.30 la semifinale sospesa domenica scorsa

Tra Ragusa e Canicattì si replica, in palio la finale play off

Azzurri caricati e convinti di potere guadagnare il diritto ad affrontare il Licata Foto Corrierediragusa.it

Per il Ragusa (foto: il gruppo dopo l´allenamento) è la partita più importante della stagione. Al «Bordonaro» si replica la semifinale play off (inizio 16.30), sospesa domenica scorsa per il grave infortunio al giocatore biancorosso locale, Comparato. Gli azzurri si presentano convinti di potercela fare e di non avere nulla di meno nei confronti degli avversari. Potrebbe pesare il fattore campo ma i primi 20’ disputati domenica hanno dimostrato che il Ragusa non ha sofferto più di tanto l’ambiente infuocato del campo agrigentino. Altro elemento che può condizionale la condotta di gioco degli azzurri è la necessità della vittoria per la migliore classifica del Canicattì, che in virtù del terzo posto ha a disposizione due risultati su tre.

Il Ragusa deve vincere per arrivare alla finale contro il Licata ce si disputerà domenica 8 maggio sul campo licatese. Salvatore Utro ha lavorato in tranquillità per tutta la settimana preparando la gara. Non sarà disponibile Iabichella ma ci sarà l’esterno Satorini, uno degli ultimi arrivi in casa azzurra, prelevato dal Gela. Al seguito della squadra ci sarà un manipolo di tifosi anche se l’interesse in città e tra il tifo organizzato è alto. Dice il tecnico: «Questa squadra ha fatto il massimo in campionato. Devo ringraziare tutti i giocatori. Si sono impegnati con tutte le loro risorse. So che ce la metteranno tutta».