Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:39 - Lettori online 738
RAGUSA - 27/04/2016
Sport - Rugby, serie C: ragusani e partenopei appaiati in cassifica, Nissa a 2 punti

Padua si gioca la promozione in serie B a Napoli. Avanti tutta

Due giornate alla fine del campionato ma la sfida di domenica è decisiva Foto Corrierediragusa.it

Afragola Napoli e Padua Rugby si incontrano domenica per una sfida che si può considerare come una finale. Chi vince sarà quasi certo di giocare in B la prossima stagione. A 160 minuti dal termine della stagione, due squadre, Padua e Napoli, sono appaiata in testa alla classifica e una terza, la Nissa, che segue a due punti, aspettando un passo falso delle due battistrada.

Le due capolista si affronteranno, a Napoli, in una sfida che ha tutto per essere considerata come una finale: chi vince sarà quasi certo di giocare in B la prossima stagione. Lo ammettono anche i due allenatori. Il napoletano Mario Gargano: "Napoli-Padua è come una finale. Chi vince va in B. Se invece si dovesse pareggiare ne approfitterebbe la Nissa che balzerebbe nuovamente in testa». Il ragusano German Greco (foto): «Chi vince domenica al 90 per cento è già in B». A inizio seconda fase avevo detto che il nostro obiettivo sarebbe stato quello essere ancora in corsa all’ultima giornata. Ci siamo riusciti e dunque devo ritenermi soddisfatto. Certo che se non avessimo perso qualche punto per strada, vedi la sconfitta di Monopoli, oggi la situazione sarebbe diversa, potremmo veramente essere a un passo dalla B. Ma i ragazzi per tutta la stagione hanno dato il massimo e dunque devo per forza essere contento».

All’andata, un mese e mezzo fa, a vincere, di misura, furono i ragusani, con un calcio di punizione di capitan Iacono a tempo scaduto, dopo che il Padua aveva condotto per tutto l’incontro ed era stato raggiunto sul pareggio a due minuti dalla fine.