Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1270
RAGUSA - 25/04/2016
Sport - Volley, serie C: ragusani e campani appaiati in classiifica a quota 28, Nissa a 2 punti

Il Padua vince e si prepara alla sfida promozione a Napoli

Coontro Arechi Salerno match pari nel primo tempo, i ragusani vengono fuori alla distanza Foto Corrierediragusa.it

Padua Rugby-Arechi Salerno: 27-18

Il Padua vince e ritorna in vetta. Giornata positiva per i ragusani che approfittano del passo falso della Nissa. Ora in esta a 28 punti cii sono Afragola e Padua a 28 punti e Nissa a 26. Decisivo per la promozione il confronto di domenica prossima sul campo dei campani. Il XV di German Greco non si è fatto sfuggire l’occasione ed ha vinto contro l’Arechi Salerno. I paduini sono partiti subito bene che vanno in vantaggio subito con Peppe Iacono, 5-0. Poi il ritorno dei campani che vanno in meta e si portano sul 5-10.

La partita è veloce ed avvincente, non c’è un attimo di pausa. Al 15’ Peppe Iacono (foto), nonostante il vento, accorcia. 8 a 10. Le squadre combattono a viso aperto, il Padua sembra mettere in campo più grinta rispetto agli ospiti, ma nei fatti le due squadre si equivalgono.
Per la nuova marcatura bisogna aspettare il calcio di punizione concesso al 27’ e mandato al centro dell’acca dal cecchino Cafasso. 8 a 13. I ragusani, per continuare a sperare nella promozione, hanno un solo obiettivo, la vittoria, e si ributtano in attacco sfiorando in diverse occasioni la marcatura. Il tempo finisce sul 13 pari.

Alla ripresa tutti si aspettano un Padua che, anche grazie al vento favorevole, faccia carta straccia degli avversari e invece, nemmeno il tempo di riprendere a giocare, l’Arechi ripassa in vantaggio. Touche sui 22 iblei, carrettino gialloblu e meta per l’altro pilone, Corrado Gaeta. 13 a 18. Al 47’, al 53’ e al 66’ tre trasformazioni portano il risultato sul 22 a 18.
Ma ai ragusani, se vincere va pur bene, servirebbe anche il punto di bonus. Allora giù sull’acceleratore e vai alla ricerca delle quattro mete. La terza arriva al 71’ e la segna, nemmeno a dirlo, il mattatore di giornata Peppe Iacono,27 a 18, e partita in cassaforte e solo altri 9 minuti per aggiungere il punto supplementare. Obiettivo raggiunto.