Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 858
RAGUSA - 22/04/2016
Sport - Calcio, Promozione: si giocano domenica alle 16 le semifinali play off e i play out

Ragusa convinto di farcela a Canicattì per andare in finale

Il tecnico Utro dovrà rinunciare a Iabichella, squalificato. Tifosi al seguito Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa va per vincere. A Canicattì non ci sono alternative se gli azzurri vogliono arrivare alla finale play off contro il Licata. Impresa difficile contro i biancorossi di Falsone ma in seno alla società la convinzione c’è. Dice il direttore sportivo Cesare Sorbo (foto): «Siamo convinti di vincere, i ragazzi hanno dalla loro l’incoscienza dei giovani e ci credono. C’è grande orgoglio in noi e la squadra è pronta a dare il massimo come ha fatto negli ultimi mesi. Abbiamo innanzitutto smentito quanti sostenevano che non saremmo arrivati a dicembre ed invece siamo qui a giocarci i play off. Loro sono forti ma noi non siamo da meno. Ce la giocheremo fino in fondo». Il tecnico Salvatore Utro ha lavorato tutta la settimana preparando la gara in modo diverso da quella disputata proprio domenica scorsa al «Bordonaro».

Servirà un approccio meno coperto e una squadra più veloce e aggressiva. Al tecnico mancherà l’esterno Iabichella perché stato squalificato ma tutti gli altri componenti della striminzita rosa sono disponibili e soprattutto convinti di potercela fare. Anche i tifosi si stanno organizzando per la trasferta e sugli spalti dell’impianto agrigentino un gruppo sarà presente anche se la società non ha avuto alcuna comunicazione ufficiale. Per la cronaca il Ragusa ha perso entrambe le gare di campionato contro il Canicattì. All’andata finì2-3 per gli ospiti mentre domenica scorsa i biancorossi hanno prevalso per 2-1.