Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 654
RAGUSA - 18/04/2016
Sport - Rugby, serie C: la Nissa resta in testa ma il distacco da Padua e Afragola è ora di un solo punto

Padua vince con Monopoli con bonus, corsa a promozione in B

Partita dai due volti contro i pugliesi. Gli ospiti recuperano lo svantaggio ma cedono nel finale Foto Corrierediragusa.it

Padua Rugby-Monopoli: 48-24

Cinque punti per il Padua grazie alla larga vittoria sul Monopoli. I paduini hanno segnato otto mete subendone quattro ed hanno guadagnato il bonus, vincitrice su Trepuzzi, accorciando così le distanze dalla vetta. Il Padua è ora a un solo punto dai nisseni ed ha appaiato Afragola. La lotta per la promozione in B si fa sempre più serrata a tre giornate dalla fine per cui non bisogna più sbagliare e contare anche su un passo falso dei nisseni.

Già dopo pochi minuti il Padua va sul 7-0 con i fratelli Iacono in gran spolvero. Nemmeno il tempo di riprendere il gioco e già si è sul 12 a 0. C’è una punizione per il Padua sui 22 ospiti, la posizione è centralissima ma capitan Iacono pensa che tre punti siano pochi e punta al bersaglio grosso. Touche sui cinque, carretto biancazzurro e Giovanni Tumino che schiaccia in meta. E invece, dopo le due mete nei primi cinque minuti di gioco, i paduini forse credono di aver già vinto, i pugliesi iniziano a giocare come sanno, e cioè con il loro pacchetto di mischia, fatto sta che a quel punto la partita cambia fisionomia. I biancoverdi vanno in meta al 12´ con il loro pack e da quel momento, così com’era stato all’andata, gli otto avanti pugliesi mettono sotto i loro avversari diretti e per la mischia paduina inizia la sofferenza. Al 25’, al termine di un’azione veloce dei trequarti iblei, arriva la seconda meta di Stefano Iacono (foto) che Peppe trasforma. 19 a 5. Sembra che la meta possa rimettere «le cose a posto» ma pochi minuti dopo, un passaggio avventato di Peppe Iacono, offre un pallone d’oro ad Alberto Pastore al quale non resta che correre a più non posso per una cinquantina di metri prima di appiattire in area di meta al centro dei pali. Con la trasformazione di Lorenzo Malfer fa 19 a 12 e fine primo tempo.

Nell’intervallo coach Greco striglia i suoi ma i risultati, al ritorno in campo, non si vedono. Anzi, è il Monopoli che impatta con una azione di forza che li porta a segnare la loro terza meta. Trasformazione di Malfer e punteggio che si ferma sul 19 a 19. I ragusani reagiscono e già al 46’, con un carrettino guidato da Gianfranco Arrabito, ritornano in vantaggio. 26 a 19.Il Monopoli ha una sola arma, la mischia, e la sfrutta in pieno al 55’ quando, dopo una serie di punizioni va sul 26 a 24. Il Padua si scuote e nei restanti 20’ i paduini segnano la bellezza di quattro mete, due di Peppe Iacono, la prima e l’ultima, e le altre due con Alessandro Cappa e Giovanni Tribastone, che fissano il risultato sul 48-24.