Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 840
RAGUSA - 13/04/2016
Sport - Pallamano: vittoria sull’Albatro Siracusa assicura il passaggio anticipato di categoria

Pallamano Ragusa fa festa per la promozione in A2

Il sette allenato da Danilo Scalone ha sovvertito tutti i pronostici di inizio stagione Foto Corrierediragusa.it

La Pallamano Ragusa (foto) è stata promossa in A2. Il sette allenato da Danilo Scalone, battendo con il punteggio di 32-23 (12-8 il primo tempo) l’Albatro Siracusa, ha ottenuto i tre punti che garantiscono il matematico salto di categoria nella serie superiore a due giornate dalla conclusione del campionato di B. Un traguardo meritato per la squadra ragusana che, con grande sacrificio e con estrema determinazione, ha lavorato per raggiungere l’obiettivo. Grande festa, naturalmente, alla palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino dove si è tenuta la gara più importante della stagione. «Da quando abbiamo costituito questa nuova società – dice il presidente Giuseppe Girasa – nessuno avrebbe mai pensato di raggiungere questi risultati. Sia per mancanza di fondi che per mancanza di giocatori (visto che in molti ci hanno lasciato a causa degli studi). Ma anno dopo anno, lavorando con la giusta motivazione, facendo parecchi sacrifici, e anche dopo avere avuto la possibilità di contattare giocatori di spessore, siamo riusciti nell´impresa. Ovviamente tutto questo non sarebbe potuto accadere se non ci fossero stati anche gli sponsor che hanno creduto nel nostro progetto. Il duro lavoro per il prossimo anno, però, deve cominciare già da adesso per non farci trovare impreparati».

Anche il tecnico, Danilo Scalone, non può esimersi dal sottolineare come il raggiungimento di questo obiettivo sia da considerare in maniera eccezionale per il movimento della pallamano in città e nel resto della provincia. «Dire che è stata una impresa – afferma – è dire poco. Sono contento per i ragazzi che se la sono davvero meritata questa promozione. Abbiamo dovuto fronteggiare diversi problemi nel corso della stagione ma alla fine ci siamo riusciti. Adesso rimangono due partite al termine del campionato e daremo molto più spazio a chi ha giocato meno. Terminata la stagione, subito a lavoro già per l´anno prossimo. Possiamo anticipare che la bozza del programma è stata già fatta e prevede pochissima sosta di riposo».