Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 901
RAGUSA - 12/04/2016
Sport - Calcio, Promozione: dopo il successo sulla Nissa si guarda all’ultima gara di campionato

Ragusa atteso dalle due ultime sfide decisive con Canicattì

Prima il ritorno della gara di campionato, poi la semifinale dei play off, ormai matematici Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa si prepara alle due sfide decisive della stagione. Sarà sempre il Canicattì l’avversario degli azzurri perché domenica si gioca l’ultima di campionato al «Bordonaro» e la gara sarà decisiva per stabilire la posizione nella griglia play off. Il Ragusa occupa il quarto posto ed è sotto di due punti in classifica, solo vincendo potrà scavalcare gli agrigentini assicurandosi poi la gara di play off all’Aldo Campo avendo due risultati su tre a disposizione. In caso di pareggio o sconfitta questa domenica il Ragusa dovrà ritornare sul campo del Canicattì per giocare il turno di play off in condizione di svantaggio avendo solo la vittoria a disposizione per potere disputare la finale contro il Licata, ormai sicuro del secondo posto. I licatesi infatti non disputeranno la semifinale play off perché la quinta in classifica, l’Atletico Gela, è distaccato di ben 18 punti rispetto ai 9 consentiti dal regolamento. Contro la Nissa gli azzurri sono apparsi in buone condizioni e salute.

Dice il tecnico Salvatore Utro (foto): «Stiamo bene, abbiamo trovato ormai la nostra dimensione. Abbiamo collezionato 12 risultati utili consecutivi e 9 vittorie di fila. Ora ci prepariamo ad affrontare il Canicattì consapevoli dei nostri mezzi. Peccato avere perso due uomini importati come Sella e Pecorari che si sono infortunati e non saranno disponibili. Affronteremo comunque l’impegno sereni e andremmo per fare la nostra partita senza tatticismi. Non ci tireremo indietro».

E´ successo domenica:
Ragusa-Nissa:1-0
Marcatore 13’ pt Gatto

Ragusa: Cavone, Scribano, Iabichella, Gatto, Pianese, Nigro, Gomez, Iozzia, Anania, Ferrante, La Terra


Il Ragusa vince, guadagna due punti sul Canicattì e si prepara a giocare lo scontro diretto proprio con gli agrigentini. La Nissa non si è dannata l’anima pù di tanto nell’affrontare gli azzurri visto che da una settimana è arrivata la promozione in Eccellenza. Dal suo canto il Ragusa ha messo subito il risultato al sicuro con una gran punizione dal limite di gatto ed ha vissuto poi di rendita. Gli azzurri hanno badato a non infortunarsi o incorrere in qualche ammonizione per non pregiudicare lo scontro di domenica prossima a Canicattì. La Nissa si è vista poco dalle parti di Cavone che ha sbrigato l’ordinaria amministrazione mentre il Ragusa ha fatto circolare palla e cercato Anania per le incursioni in area. Un paio le occasioni buone, una per tempo, per i padroni di casa. La vittoria non è mai stata in pericolo. Ora la squadra di Utro è al quarto posto a 3 punti dal Canicattì e dovrà contendere proprio agli agrigentini la migliore posizione per giocare i play off che sono stati matematicamente conquistati da entrambe le squadre.

A.Caltanissetta-Marina Ragusa:1-0
Marcatore: 22’ pt Bertuccio su rigore

Marina di Ragusa: Sisino, Cilia 21´st Cocia), Iapichino, Tumino (34´st Militello), Strada, Tumino D., Benvenuto, Carnemolla, Agosta (30´st Scalone), Di Pasquale, Ferreri

Note: al 30´st espulsi Sisino e Carnemola per somma di ammonizioni

Il Marina di Ragusa perde al «Tomaselli» e si ritorva in piena bagarre play out. Lo scontro direttto con i nisseni penalizza i rossi di Gianni Gurrieri che per la seconda settimana consecutiva perdono per un rigore discutibile. Al 22’ del primo tempo l’under nisseno Sammartino entra in area e c’è un contatto in mischia. Per l’arbitro è rigore e la trasformazione di capitan Bertuccio non lascia scampo. Per il Marina la partita si mette in salita ma nonostante tutto la squadra lotta e cerca di premere. A 15´ dalla fine la doppia espulsione del portiere Sisino e di Carnemolla riduce a 9 i rossi che cedono definitivamente le armi. Le assenze dei vari La Rosa, Ferrera, Galeotti, soprattutto di Damiano Occhipinti in avanti, pesano e il Marina non riesce a recuperare. Ora gara finale decisiva domenica all’Aldo Campo contro l’Aragona.

I risultati della 14ma giornata di ritorno (10 apr. 2016):
Aragona-Macchitella:4-1
A.Caltanissetta-Marina Ragusa:1-0
A.Gela-Canicattì:2-2
Casteltermini-Ravanusa:2-1
Comiso-Licata:1-2
Ragusa-Nissa:1-0
Palma-S. Croce:2-1
Riposa: New Team:

La classifica:
Nissa 66
Licata 60
Canicattì 57
Ragusa 55
A.Gela 42
S. Croce 38
New Team 32
A.Caltanissetta 30
Aragona 30
Ravanusa 30
Macchitella 29
Casteltermini 26
Marina Ragusa 26
Comiso 25
Palma 22