Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1057
RAGUSA - 20/03/2016
Sport - Rugby, serie C: la Nissa vince ma senza bonus, il campionato si ferma per Pasqua

Padua "corsaro" in Salento si prende il primato solitario

Contro il Trepuzzi iblei sotto nel primo tempo, poi fanno valere la loro prestanza fisica Foto Corrierediragusa.it

Trepuzzi-Padua Rugby Ragusa:29-34

Il Padua vince in Salento e resta da solo al comando della classifica. Non è stato facile violare il campo dell Trepuzzi ma i paduini ci sono riusciti grazie ad una prestazione tutta cuore che grazie anche alla vittoria della Nissa, ma senza bonus, vale il primato solitario.


Dopo un primo tempo giocato alla pari con i salentini ma chiuso sotto di 4 punti, il Padua ha fatto valere la prestanza fisica, mettendo alle corde gli avversarie e marcando 4 mete. Parte forte il Padua che già al 5’ si trova in vantaggio con un piazzato di Peppe Iacono per un fallo in ruck dei salentini. Ma i giallorossi di casa vogliono dimostrare il loro valore e con il solito Paolo Doria assestano un "uno due" micidiale. Al 23’ il Trepuzzi conduce per 13 a 3 con il Padua che gioca bene ma che pasticcia parecchio in fase di rifinitura. Al 37’ capitan Iacono opta allora per un calcetto a seguire che va a spegnersi dentro l´area di meta pugliese. Alessandro Cappa è il più veloce di tutti a tuffarsi sull´ovale. Peppe Iacono incredibilmente calcia sul palo. 13 a 8 e squadre al riposo.

La ripresa è un´altra partita. Il Trepuzzi ha un notevole calo fisico e i ragusani ne approfittano.In 15 minuti marcano tre mete, al 42’ con Paolo Iacono al termine della più bella azione dell´intera stagione, al 52’ con Cristian Iacono e al 56’ con Adriano Scrofani, che fissano il punteggio sul 12 a 29. I ragusani a questo punto si rilassano e permettono al Trepuzzi di accorciare, al 68’, con la meta di Miglietta, che lo stesso trasforma. 19 a 29.Al 72’ c´è la meta di Emilio Burgio, a segno dopo un digiuno di quasi 7 anni. 19 a 34 e partita archiviata. C´è solo da segnalare la meta del bonus per i salentini, arrivata al 79’ grazie a un´azione di forza di Davide Semeraro. 24 a 34 e tutti sotto la doccia.