Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 476
RAGUSA - 10/03/2016
Sport - Basket: i ragusani sempre in vetta nel campionato under 16

Pegaso Ragusa incontenibile anche a Catanzaro

Oltre cento punti per i giovanissimi del duo Dimartino-Gebbia Foto Corrierediragusa.it

Smarf Catanzaro-Pegaso Ragusa: 43-108

Pégaso Ragusa: Ciccarello 4, Dinatale 4, Mercorillo 10, Meli 13, Vanacore 7, Antoci 5, Leggio, Salvato 6, Quartarone 4, Chessari 10, Taddeo 23, D’Almeida 22. Coach: Giorgio Dimartino, ass. coach. Ninni Gebbia


Ancora una schiacciante vittoria della Pegaso Ragusa (foto) nel campionato di basket categoria under 16 d´eccellenza. A farne le spese stavolta è la Smaf Catanzaro di Simona Pronestì, che davanti al proprio pubblico cerca di interrompere la serie positiva della squadra ospite, ma ben presto si rende conto che la differenza di valori in campo è notevole, tanto che il primo quarto si chiude con i cestisti ragusani in vantaggio sul punteggio di 2 a 29. Subìto il pesante passivo, i padroni di casa si riprendono e riescono a tenere parzialmente il confronto con la Pegaso che va comunque al riposo sul punteggio di 12 a 47. Già a metà deIla terza frazione di gara i coach Dimartino/Gebbia hanno fatto ruotare tutti gli uomini a disposizione, ma la squadra gioca a memoria e mette in evidenza un´intensità di gioco che mette in difficoltà i volenterosi ragazzi della Smaf e che porta gli ospiti a chiudere il parziale sul punteggio di 26 a 84. L´ultima parte della partita vede gli ospiti incrementare ancora il loro vantaggio e assicurarsi la vittoria sul punteggio finale di 43 a 108.

«Voglio spendere due parole nei confronti dei ragazzi della Smaf - dichiara coach Dimartino - che hanno lottato dall´inizio alla fine e faccio i complimenti alla dirigenza catanzarese per l´accoglienza riservataci. Inoltre sono soddisfatto del gioco dei nostri "gregari" che stanno cominciando a dimostrare che la squadra può, e deve contare sul loro apporto.