Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1155
RAGUSA - 08/03/2016
Sport - Calcio, Promozione: azzurri rinfrancati dal successo esterno di Casteltermini

Ragusa testa a testa con il Canicattì per il terzo posto

Il tecnico Salvatore Utro non fa programmi ma il calendario è difficile Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa non si ferma e resta al terzo posto in classifica. La vittoria di Casteltermini è stata di quelle che servono a dare fiducia all’ambiente: «Abbiamo giocato con il cuore e con la testa – dice il tecnico Salvatore Utro (foto)- Siamo stati bravi a reagire al rigore sbagliato, abbiamo creato ed alla fine siamo stati premiati. Una prestazione convincente di tutta la squadra che gioca ormai a memoria e sa quello che vuole. Continuiamo così ed i conti li faremo alla fine. Ai play off penseremo al momento giusto, inutile ora fare programmi. Bisogna invece pensare a vincere tutte le partite». Agli azzurri restano quattro gare da giocare di cui la prossima il derby casalingo con un Comiso in grande ascesa. Poi trasferta a Gela contro l’Atletico e per fire due gare caldissime contro la capolista Nissa in casa e il Canicattì fuori. Sarà bene ricordare anche gli agrigentini sono teoricamente oggi indietro di un punto ma hanno già osservato il turno di riposo al contrario del Ragusa che si fermerà invece il 3 aprile.

E’ successo domenica:
Casteltermini-Ragusa:0-1
Marcatore: Ferrante al 46’st

Ragusa: Cavone, Iozzia (45’st Scribano), Iabichella, Gatto, Pianese, Nigro, Gomez, La Terra (15’st Pecorari), Anania, Ferrante, Sella


Il Ragusa strappa la vittoria con i denti proprio sul filo di lana. La gara era ormai agli sgoccioli quando Sella si è incuneato dalla destra ed ha servito Ferrante. Il centrocampista è entrato in area ed ha trafitto il portiere avversario per un gol che vale la settima vittoria consecutiva e il consolidamento del terzo posto in classifica. Non è stata una gara facile per gli azzurri in un terreno ostico eppure il Ragusa ha tirato fuori gli attributi e si è imposto già dall’avvio. Al 24’ infatti Nigro ha avuto la grande opportunità di portare in vantaggio i suoi ma ha fallito il rigore concesso per atterramento di Iozzia dopo un’azione in solitario. Nell’occasione ospiti in dieci per le proteste del capitano agrigentino e Ragusa in superiorità numerosa. Gli azzurri hanno avuto almeno un paio di occasioni nel primo tempo con Gomez e Anania ma hanno sprecato. Poi ancora Pecorari ha avuto la possibilità del gol ma la palla è finito fuori a metà della seconda frazione. Quando ormai sembrava tutto andare verso il pari il gran gol di Ferrante.