Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 782
RAGUSA - 23/02/2016
Sport - basket, serie C: gli ospiti cedono nel finale dopo un inizio incoraggiante

Nova Virtus fa suo il derby contro una Vigor bella a metà

Sorrentino guida i suoi, Occhipinti migliore realizzatore tra i camarinesi Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa- Vigor S. Croce 84 - 62 (18-18; 35-35; 56-45)

Nova Virtus Ragusa: Ferrera 15, Taddeo 2, Spatuzza, Boiardi 8, Licitra 9, Cataldi 4, Scalone ne, Gebbia 8, Chessari 4, Ferlito 10, Mammana 8, Sorrentino 16. All.: Di Gregorio

Vigor S. Croce: Lena 2, Susino 2, Rizzo G. 15, Occhipinti G. 18, Barone, Di Stefano P., Distefano 10, Emmolo ne, Cascone 9, Cavallo, Rizzo S. 6, Occhipinti R.. All: Di Stefano G.


Partita combattuta e basket di qualità fra la Nova Virtus e la Vigor Santa Croce che ha ceduto alla lunga pur essendo stata in partita per una buona parte della gara. La squadra biancoazzurra infatti ha resistito due quarti, poi soccombeva subendo una punizione troppo severa che si materializzava solo dopo l’intervallo lungo con perdita di lucidità sui due lati del campo. La formazione allenata da Distefano ha pagato le rotazioni corte e l’incapacità di adattarsi a un metro arbitrale a tratti poco convincente. Il match è una battaglia ardua fin dalla palla a due con la Virtus che allungava sul 10-4 con una tripla di Ferrera e la Vigor che stringeva le maglie in difesa rimanendo comunque incollata alla formazione ragusana.

Il canestro di capitan Distefano in contropiede segnava il primo vantaggio ospite (10-11) che con Giovanni Occhipinti, realizzatore di nove punti in dieci minuti, consentiva al quintetto santacrocese di giungere al termine del primo quarto in totale equilibrio (18-18). La Vigor nel secondo periodo teneva il ritmo chiudendo il parziale in vantaggio grazie a Giacomo Rizzo che, sebbene vittima di una botta al setto nasale, stampava la tripla del 24-27. E la Vigor sembrava dilagare: Cascone, su assist del solito Occhipinti, trovava il massimo vantaggio (24-31) che costringeva Di Gregorio all’immediato timeout. La formazione santacrocese chiudeva bene l’area, limitando tantissimo Mammana, ma faticava sul perimetro. Ferrera e Licitra tiravano fuori le unghie e al 20’ il punteggio tornava in parità: 35-35. Nel terzo quarto saliva in cattedra la Nova Virtus con Alessandro Sorrentino: due triple del capitano virtussino scuotevano decisamente la partita e la formazione dii casa si riportava in vantaggio per 44-38. Non era però ancora finita perché la Vigor resisteva con le unghie, ma perdeva Salvatore Rizzo per cinque falli dopo 27’. Al 30’ la Virtus schizzava via (56-45), complice un calo nella qualità del gioco dei ragazzi di Distefano.

Nell’ultimo periodo il gap si dilatava: Occhipinti e Rizzo accorciavano due volte sul -9, ma ormai la gara era segnata per il quintetto biancoazzurro: finiva 84-62 per i virtussini. Per la squadra di coach Di Stefano si tratta della quinta sconfitta consecutiva, che allontana ulteriormente il traguardo salvezza in quanto la squadra è sempre a quota 8, a sei punti dal quint’ultimo posto occupato dal Cus Catania. Per la Nova Virtus permanenza in serie C praticamente acquisita. Domenica trasferta a Capo d’Orlando contro il Cocuzza.