Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 918
RAGUSA - 16/02/2016
Sport - Basket, serie C: virtussini battuti fuori casa dal Green Basket Palermo, vigorini cedono al Cocuzza

Nova Virtus e S. Croce sconfitti, ora sotto con il derby

All’andata vinse la Nova Virtus, la Vigor cercherà di violare il PalaPadua. Si gioca domenica alle 18 Foto Corrierediragusa.it

Green Basket Palermo-Nova Virtus: 72-61 (10-19, 29-22, 49-42)
Nova Virtus: Ferlito 8, Boiardi 4, Sorrentino 6, Gebbia 23, Mammana 9, Cataldi 2, Scalone 6, Chessari 4


Pare bene la Nova Virus ma alla fine si arrende ai padroni di casa. Il giovanissimo Gebbia gioca una partita super e realizza ben 23 punti ma non basta. L´assenza di Sorrentino si sente e dopo un primo quarto chiuso in vantaggio i ragusani cedono il passo ai palermitani che con Lombardo e Lebo, 43 punti in due, cominciano a "bucare" la difesa virtussina. Gli uomini di coach Di Gregorio hanno tuttavia il merito di restare attaccati al Green Basket e di cedere solo nell´ultimo quarto quando anche la fatica per i pochi cambi si fa sentire. Ora per la Nova Virtus c´è il derby casalingo contro la Vigor S. Croce.

Vigor S. Croce-Cocuzza S. Filippo del Mela: 80-90 (20-25, 39-41,54-63)
Vigor S. Croce: Lena 2, Susino 8, Rizzo 9, G. Occhipinti 24, Di Stefano 20, Emmolo, Cascone 17, Mandarà, S. Rizzo, R. Occhipinti. All. Di Stefano


La Vigor va a un passo dall’impresa. La squadra di coach Di Stefano gioca 40’ di grande generosità, ma nel finale si spegne: il Basket Peppino Cocuzza ne approfitta e sbanca il palazzetto Santa Rosalia con il punteggio di 80-90. Per Santa Croce si tratta della quarta sconfitta consecutiva, che rischia di complicare i piani salvezza: il Cus Catania, al momento quint’ultimo, è distante sei punti. La Vigor resta terz’ultima a quota 8. E’ stata una gara difficile che poteva dare la vittoria al quintetto allenato da Distefano ma che, al contrario, non ha dato i frutti sperati. La Vigor ha provato comunque a limitare San Filippo nel gioco dentro l’area ma fin dai primi minuti Vujicevic e Milickovic pescano troppo a rimbalzo, dando agli ospiti secondi possessi che si rivelano fondamentali. Non e´ bastato un ottimo Giorgio Distefano con i suoi 14 punti con 6 su 7 dal campo. Dal 22-29, la Vigor piazzava un break di 15-3 che le faceva mettere il naso avanti: Occhipinti rubava palla e si invola in contropiede per il massimo vantaggio (37-32). San Filippo però non si smontava e tornava sotto, nonostante la scarsa vena di Li Vecchi. All’intervallo lungo comandavano i messinesi: 39-41. Al rientro dagli spogliatoi la Vigor approcciava male e l’inseguimento si complicava (39-48). Una tripla di Cascone e i canestri di Distefano e Rizzo la riportavano nel match (46-48), prima del nuovo blackout ispirato da Vujicevic (54-63 al 30’).

Santa Croce si aggrappava alla partita con le energie residue e Susino si faceva sentire a rimbalzo d’attacco fissava il punteggio sul 63-68. San Filippo s’infrangeva sull’ottima difesa di coach Di Stefano, ma Corazzon piazzava due triple fondamentali. La sfuriata finale di Occhipinti colmava il gap solo parzialmente (73-77), la penetrazione di Barbera fa scorrere i titoli di coda sulla partita. Finisce 80-90: la Vigor recrimina per la sconfitta, ma si gode l´applauso del suo pubblico. La Vigor resta così a 8 punti in classifica appaiata con Giarre e a soli due punti dal Messina a quota 10.