Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 983
RAGUSA - 15/02/2016
Sport - Basket, A1: interruzione del campionato per il raduno della Nazionale, si torna in campo il 28

Lambruschi vuole una Passalacqua più veloce: "Siamo forti"

La vittoria sul Torino ha fatto bene a tutto l’ambiente. La squadra si ritrova il 25 Foto Corrierediragusa.it

Gianni Lambruschi è soddisfatto: "La squadra è forte, ben costruita ed ha grandi potenzialità. Cotro Torino siamo anche riusciti a far divertire il pubblico per alcuni tratti e questo fa sempre bene, soprattutto se al divertimento si unisce anche la vittoria". Il coach ha tuttavia il rammarico di avere dovuto "abbandonare" la squadra per la sosta dovuta al ritiro della Nazionale. Nadalin, Gorini e Consolini (nella foto di Giovanni Cassarino) sono con le azzurre e Maya Erkic con la nazionale croata. Little e Brunson sono volate in America e quel che resta è veramente poco per il coach biancoverde che avrebbe voluto approfittare della sosta per lavorare più a fondo sul gruppo. La squadra si ricompatterà solo giovedì 25 quando le nazionali rientreranno in sede. Appena pochi giorni per preparare la trafserta di Parma, che sarà la prima gara esterna per Gianni Lambruschi.

Dice il tecnico: "C´è da lavorare ancora ma tutto è interrotto dalla pausa. Peccato. Le ragazze riceveranno altre sollecitazioni dai tecnici e spero che non ci sia troppa frutta nel frullatore". Le novità che Lambruschi ha portato nel clan biancoverde sono una maggiore autostima, la convinzione di potere ambire a tutti i traguardi mentre sul piano del gioco è la velocità quello su cui punta il coach per esaltare il valore aggiunto delle americane.

E´ successo sabato:
Passalacqua Ragusa - Fix Piramis Torino: 76-52 (11-19, 34-27,59-42)

Passalaqua Ragusa: Consolini 6, Gorini 15, Erkic 4, Little 10, Brunson 25; Valerio, Ngo Ndjock 2, Gonzales 2, Nadalin 1, Micovic 11


Parte lenta la Passalacqua ma poi asfalta Torino. Ben 16 i punti di distacco alla fine con la formazione di coach Petrachi che si deve arrendere alla migliore caratura tecnica e fisica della biancoveerdi. Coach Lambruschi ha chiesto velocità di gioco e di circolazione della palla alle sue atlete e qualcosa si è cominciato a vedere soprattutto nel terzo e ultimo quarto quando la Passalacqua ha messo in soggezione le piemontesi. Altra "novità" introdotta da coach Lmabruschi l´utilizzo di tute le giocatrice a disposizione. Si è rivista in campo, dopo lungo tempo la camerunense Ngo Ndjock, che ha dato il suo contributo.

Avvio da incubo per la Passalacqua che va sotto di sette punti e dimostra una certa fragilità difensiva tanto da indurre coach Lambruschi a chiedere un minuto di sospensione dopo un minuto. Al 7´ si va sul 4-17 con Smith che fa il bello e cattivo tempo sotto canestro. Lambruschi cambia in cabina di regia, entra Gonzales per Little e gioca con le tre lunghe. Mossa azzeccata perchè al 16´ le aquile sono sul pari e da lì cominciano a volare e si portano in vantaggio per la prima volta, 25-23. Poi è un monologo e prima del riposo lungo le biancoverdi sono a + 7. Poi la volata finale.

Ha brillato ancora una volta Rebekkah Brunson con le sue azioni difensive e soprattutto con la sua capacità realizzativa sotto canestro. Torino non è riuscito a bloccare le iniziative di Brunson che è apparsa in serata di grazia. Alla fine applausi per coach Lambruschi alla sua apparizione ufficiale in panchina e per tutta la squadra. Il campionato è sospeso per una settimana. Si torna a giocare il 21 fuori casa contro Parma e poi il 3 marzo in casa contro Napoli.