Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 976
RAGUSA - 13/02/2016
Sport - Basket, A1: il pubblico ha salutato con un lungo applauso il nuovo coach Gianni Lambruschi

Passalacqua veloce e decisa, Torino si deve arrendere

Partenza lenta per le aquile, poi la squadra comincia a girare e le piemontesi finiscono sotto di 16 punti Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua Ragusa - Fix Piramis Torino: 76-52 (11-19, 34-27,59-42)

Passalaqua Ragusa: Consolini 6, Gorini 15, Erkic 4, Little 10, Brunson 25; Valerio, Ngo Ndjock 2, Gonzales 2, Nadalin 1, Micovic 11


Parte lenta la Passalacqua ma poi asfalta Torino. Ben 16 i punti di distacco alla fine con la formazione di coach Petrachi che si deve arrendere alla migliore caratura tecnica e fisica della biancoveerdi. Coach Lambruschi ha chiesto velocità di gioco e di circolazione della palla alle sue atlete e qualcosa si è cominciato a vedere soprattutto nel terzo e ultimo quarto quando la Passalacqua ha messo in soggezione le piemontesi. Altra "novità" introdotta da coach Lmabruschi l´utilizzo di tute le giocatrice a disposizione. Si è rivista in campo, dopo lungo tempo la camerunense Ngo Ndjock, che ha dato il suo contributo.

Avvio da incubo per la Passalacqua che va sotto di sette punti e dimostra una certa fragilità difensiva tanto da indurre coach Lambruschi a chiedere un minuto di sospensione dopo un minuto. Al 7´ si va sul 4-17 con Smith che fa il bello e cattivo tempo sotto canestro. Lambruschi cambia in cabina di regia, entra Gonzales per Little e gioca con le tre lunghe. Mossa azzeccata perchè al 16´ le aquile sono sul pari e da lì cominciano a volare e si portano in vantaggio per la prima volta, 25-23. Poi è un monologo e prima del riposo lungo le biancoverdi sono a + 7. Poi la volata finale.

Ha brillato ancora una volta Rebekkah Brunson (foto di Giovanni Cassarino) con le sue azioni difensive e soprattutto con la sua capacità realizzativa sotto canestro. Torino non è riuscito a bloccare le iniziative di Brunson che è apparsa in serata di grazia. Alla fine applausi per coach Lambruschi alla sua apparizione ufficiale in panchina e per tutta la squadra. Il campionato è sospeso per una settimana. Si torna a giocare il 21 fuori casa contro Parma e poi il 3 marzo in casa contro Napoli.