Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 462
RAGUSA - 08/02/2016
Sport - Basket, serie C: i ragusani si impongono nella seconda parte del match

Nova Virtus "corsara" a Spadafora, disco rosso per la Vigor

I santacrocesi si arrendono a Patti pur battendosi al meglio e sono ancora terzultimi Foto Corrierediragusa.it

Spadafora-Nova Virtus: 75-80 (22-18, 18-20, 35-42)

Nova Virtus: Ferrera 4, Boiardi 14, Cataldi 3, Gebbia 13, Chessari 2, Ferlito 10, Mammana 8, Canzonieri 12, Sorrentino 14. All. Di Gregorio


Sorrentino, Boiardi e Canzonieri (foto) trascinano la Nova Virtus alla vittoria sul difficile parquet di Spadafora. I locali hanno subito nella seconda parte del match ed alla fine si sono arresi non senza rammarico. Buona la prova dei ragusani che sono partiti in sordina ed hanno lasciato troppi spazi in difesa. Dopo il riposo lungo il quintetto ibleo è più determinato e Boiardi insieme a Sorrentino ha la mano calda. Alla fine ben 28 punti in due. Una vittoria accolta con entusiasmo dagli uomini di coach Di Gregorio che ora sono in posizione di tranquillità in classifica con 16 punti davanti proprio a Spadafora, Cus Catania e Gravina a due punti di distanza.

Patti- Vigor S. Croce: 94-56 (Parziali: 21-8; 53-24; 78-36)
Patti: Saintilus 24, Custis 31, Ettaro 9, Anzà 7, Sidoti 5, Lumia 2, Costantino 5, Busco M. 7, Bolletta, Marabello, Mazzullo, Busco G. 4. All. Sidoti
Vigor: Lena 3, Susino 1, Rizzo G. 9, Occhipinti G. 15, Barone 11, Di Stefano P. 6, Distefano 11, Emmolo, Miccichè, Occhipinti R. ne. All.: Di Stefano Giancarlo.


La Vigor ci ha provato, ma sul campo di Patti la sconfitta è stata quasi inevitabile: è finita 94-56 per lo «Sport è Cultura», che ha ottenuto il tredicesimo successo consecutivo, consolidando la seconda piazza alle spalle della capolista Zannella Cefalù. Per la squadra di coach Di Stefano, che è uscita dal PalaSerranò con l’onore delle armi, la situazione di classifica resta immutata: terz’ultimo posto, momentaneamente condiviso con Giarre, a 8 punti, quattro al di sotto della soglia salvezza. La Vigor, priva di Cascone per un infortunio alla caviglia, ritrovava Giacomo Rizzo e teneva l’avversaria nel primo quarto grazie a un ottimo atteggiamento difensivo. I due americani Custis e Saintilus, però, garantivano il primo allungo alla formazione di casa (21-8 al 10’). Nella metà campo offensiva la Vigor faticava contro la fisicità degli avversari, che nel secondo periodo assestavano un pesantissimo parziale che permetteva di mettere in cassaforte la partita per i messinesi (53-24 al 20’). Patti controllava il match e non si scomponeva di fronte ai canestri di Barone e Rizzo, che tenevano gli ospiti a un divario accettabile. Nell’ultimo quarto, approfittando delle rotazioni di Sidoti, la Vigor accennava un mini-recupero e controllava il passivo. Per la formazione santacrocese il top scorer è Giovanni Occhipinti con 15 punti, 11 a testa per Barone e capitan Giorgio Distefano. Per Patti 31 di Custis e 24 di Saintilus.

«A tratti si sono viste cose discrete – ha commentato poi il coach Giancarlo Di Stefano – In generale, non potevo aspettarmi grandi cose. In settimana non ci siamo mai allenati al completo e Patti, cui faccio i complimenti, è una formazione molto più attrezzata di noi. Non sono queste le sfide da vincere. Da martedì torneremo al lavoro perché contro San Filippo del Mela e Ragusa, se vogliamo salvarci, non possiamo assolutamente sbagliare».