Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 984
RAGUSA - 02/02/2016
Sport - Basket, A1: la seconda sconfitta della stagione fa scendere le biancoverdi al secondo posto con Schio

Coach Molino chiede scusa ai tifosi: "Voltiamo subito pagina" e si consola con la formazione Under 18

Due gare interne per recuperare dall’inatteso passo falso con Vigarano. Prima Umbertide, poi Torino Foto Corrierediragusa.it

Coach Nino Molino chiede scusa ai tifosi. Il tecnico non si trincera dietro scusanti e preferisce guardare avanti dopo la seconda sconfitta della stagione. Una battuta d´arresto che ha fatto male perchè inattesa sul parquet di una squadra che naviga nella parte bassa della classifica e perchè le biancoverdi venivano da un momento brillante dal punto di vista anche fisico.

Dice coach Molino: "Non siamo stati all’altezza delle nostre prestazioni abituali perché se in attacco avevamo a turno avuto sempre delle giocatrici come protagoniste, stavolta sul perimetro siamo mancati. Ma questo, a parte gli ovvi meriti di Vigarano, poteva essere compensato da una prestazione difensiva diversa, e invece non siamo stati in grado di contenere le iniziative delle loro giocatrici perimetrali, abbiamo perso troppi palloni e favorito i loro contropiedi. E in una giornata in cui hanno tirato con percentuali molto alte, poi alla fine questo si paga. È ovvio che ci dispiace avere disputato questa partita sottotono, per i nostri tifosi. Adesso dobbiamo voltare pagina e pensare alle due partite casalinghe prima della pausa, cercare di recuperare Erkic e ritornare a giocare sui nostri livelli». Restano ora nove partite alla fine del girone di ritorno ed in mezzo , primo fine settimana di aprile, ci sarà la Fina four. Umbertide e Torino sono i prossimi incontri casalinghi consecutivi e la Passalacqua si può rimettere in marcia pur con la recriminazione di avere perso il primo posto a favore di Lucca che non sbaglia un colpo.

La società si consola con la formazione Under 18 di coach Gianni Recupido e Svetlana Kouznetsova che disputerà la finale regionale di categoria. Nel campionato di categoria. La squadra ha inanellato vittorie su vittorie e ora si prepara alla finale con Priolo o Alcamo. Una bella soddisfazione per la società che ha investito e si ritrova con un patrimonio importante anche in funzione di serbatoio della prima squadra.

Questo il roster della formazione Under 18 (foto): Ludovica Ricciardi, Giorgia Lucifora, Alice Criscione, Sharon Baglieri, Virginia Linzitto, Eva Procopio, Carola Chessari, Beatrice Stroscio, Mariaelena Carfì, Alessandra Antoci, Giorgia Rimi, Chiara Caracciolo, Lucia Adele Savatteri, Giulia Bennardo, Simona Sorrentino, Flavia Lucia Costantino, Marica Massari, Smilte Petronyte, Irene Cavalieri, Serena Lo Presti.

E´ successo domenica:
Meccanica Nova Vigarano - Passalacqua Ragusa: 84-68 (18-27, 47-44, 56-44)

Passalacqua Ragusa: Consolini 4, Gorini 4, Little 19, Brunson 30, Micovic 3; Valerio 2, Nadalin 6, Gonzalez


Il PalaVigarano non porta bene. Le biancoverdi si devono arrendere alle ferraresi e ci rimettono così anche il primo posto in classifica. Nonostante una Brunson stellare, 30 punti solo per lei, le aquile si arrendono cedendo di schianto nel finale quando le locali prendono il sopravvento e allungano approfittando della esiguità dei cambi per coach Molino.
Erkic e Ndjock sono rimaste in panca e soprattutto l´assenza della croata si è sentita. Parte bene la Passalacqua con Brunson che porta la sua squadra sul 12-17 dopo 7´. Risultato sul 18-27 al 10´ con Little che ingrana la quarta. Nel secondo tempino stessa storia con Brunson che realizza il suo 19mo punto e porta le aquile su un rassicurante 21-33.

A questo punto la Passalacqua molla soprattutto in difesa dove lascia varchi impensabili. Le ferraresi si portano sul 42 pari ed all´intervallo lungo sono addirittura in vantaggio per 47-44. Nel terzo tempino la Passalacqua si scuote e Brunson realizza il suo 25mo punto andando sullo 0-8 parziale, 47-52. L´ultimo quarto è una debacle totale per le ragusane che cedono di schianto. Coach Molino non ha cambi e paga pegno ma le sue atlete sono entrate tutte nel pallone. Le locali scappano e non vengono più riprese. Matura così la seconda sconfitta delle ragusane in campionato ma è stato un brutto colpo anche perchè inatteso e con una squadra che naviga nei bassifondi della classifica. C´è molto da riflettere in casa ragusana.