Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1075
RAGUSA - 27/01/2016
Sport - Rugby, serie C: la poule promozione al via da domenica con le gare di andata

Il Padua punta la B e riparte dal match casalingo con la Nissa

Inserite altre 5 formazioni nel girone Afragola Napoli, Arechi Salerno, Monopoli, Trepuzzi, Nissa, eTrepuzzi Foto Corrierediragusa.it

Il Padua riparte dalla Nissa. Nel girone che dovrà designare la formazione promossa in serie B sono state incluse sei squadre: Afragola Napoli, Arechi Salerno, Monopoli, Trepuzzi, Nissa, Padua Rugby Ragusa eTrepuzzi. La Federazione ha reso noti i calendari delle diverse Poule e, per quanto riguarda la promozione, il Padua Rugby Ragusa alla prima giornata se la dovrà vedere nuovamente con la Nissa, formazione che ha vinto il girone della fase regolare. Poi, dopo una pausa di due settimane (in quei weekend si gioca il Sei Nazioni), i ragusani saranno prima impegnati sul campo del Monopoli, quindi andranno a Salerno, successivamente ospiteranno i napoletani dell’Afragola, infine chiuderanno il girone di andata a Trepuzzi.
Dunque, a distanza di tre settimane, nisseni e ragusani tornano ad affrontarsi in un partita che, questa volta, ha un peso specifico nettamente maggiore rispetto a quella del 10 gennaio.

Ne è convinto anche il coach del Padua German Greco: "Da domenica si inizia a fare sul serio ed è vietato sbagliare. Forse come prima partita sarebbe stato meglio incontrare un’altra squadra invece che la Nissa, ma almeno avremo il vantaggio di giocare in casa. Per la promozione è difficile fare pronostici. Non conosciamo le altre squadre quindi ipotizzare qualcosa su questo tema è come costruire sull’acqua. Per il momento pensiamo alla Nissa e poi vediamo che succede".

L’obiettivo dichiarato a inizio stagione era la promozione in B, e ora che si sta per iniziare a fare sul serio, il tecnico argentino conferma tutto: «Certo, noi puntiamo alla promozione, ma tra il dire e il fare ci sono in mezzo 10 partite. Quello che mi auguro è di arrivare all’ultima giornata con ancora la possibilità di potercela fare".

Il Padua si presenta all’appuntamento con tutto l’organico disponibile, fatta eccezione per un paio di infortunati. Ma la panchina del Padua è lunga e Greco non se ne preoccupa più di tanto. "Posso contare su quasi quaranta tesserati, e tutti di ottimo livello, quindi gli infortuni non mi creano particolari problemi. Sono un po’ in apprensione per il fatto che i ragazzi iniziano ad essere stanchi. Stiamo lavorando da fine agosto e la fatica inizia a farsi sentire. Per fortuna questo è un problema che in questa fase avranno tutte le squadre".