Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 383
RAGUSA - 26/01/2016
Sport - Basket: il team ragusano si è laureato già campione regionale under 16

Pegaso Ragusa senza ostacoli passa anche a Barcellona

I cestisti iblei chiudono così il girone con dodici vittorie su altrettante partite giocate Foto Corrierediragusa.it

Barcellona P.G.-Pegaso Ragusa: 36-80

Pegaso Ragusa: Ciccarello 8 - Leggio – Mercorillo 3 - Meli 6 - Vanacore 11 -Antoci 11 - Firrincieli 3 - Salvato 5 - Quartaronen.e. - Chessari 20 - Taddeo 13. Coach: Giorgio Dimartino – ass. coach: Ninni Gebbia


La Pègaso Ragusa, già laureatasi campione regionale con qualche settimana d’anticipo, chiude la prima fase del campionato con una netta vittoria sul campo di Barcellona. Nulla hanno potuto i ragazzi di coach Coppolino di fronte allo strapotere tecnico e fisico dei cestisti iblei che chiudono così il girone con dodici vittorie su altrettante partite giocate. Già nel primo quarto capitan Chessari, miglior realizzatore della gara con 20 punti messi a segno, e Taddeo (13) spingono la squadra verso un ampio margine di vantaggio chiudendo la prima frazione sul punteggio di 7 a 24. Leggero calo di concentrazione degli ospiti nel secondo quarto, con Barcellona che riesce a limitare i danni andando al riposo lungo in svantaggio sul punteggio di 26 a 41. Al rientro in campo i ragazzi di coach Dimartino spingono nuovamente sull’acceleratore con Antoci (11), Ciccarello (8) e Vanacore (11) che realizzano canestri a raffica e portano il risultato del terzo parziale sul 31 a 64.

L’ultimo quarto diventa una passerella finale per la Pègaso Ragusa che ha dominato il girone e che a breve inizierà la seconda fase del campionato dove dovrà affrontare le prime tre squadre classificate della Calabria, tra cui la Lu.ma.ka. Reggio Calabria, dove milita un certo Matteo Laganà, uno dei migliori atleti classe 2000 d’Italia. "Abbiamo ottenuto ciò che c’eravamo prefissati – dichiara coach Dimartino – adesso bisogna stare con i piedi per terra e preparare al meglio le sfide con le squadre calabresi. L’obiettivo da raggiungere è qualificarsi alla fase interzonale e, per far ciò, occorrerà allenarsi bene e giocare con molta umiltà".