Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 873
RAGUSA - 24/01/2016
Sport - Basket, A1: vincono anche Lucca e Schio, posizioni in classifica immutate

Passalacqua lenta a carburare, poi "esplode" sul Battipaglia

Ottima forma atletica di tutta la squadra che si impone alla lunga senza problemi Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua Ragusa - Givova Battipaglia: 81-64 (18-21, 46-39, 62-53)

Passalacqua Ragusa: Consolini 4, Gorini 4, Erkic 14, Little 7, Brunson 21, Micovic 10, Nadalin 15, Gonzales 4, Valerio 2, Sorrentino


La Passalacqua non si ferma e travolge anche Battipaglia. Vincono tutte e la classifica non muta con Ragusa e Lucca a quota 30 e Schio 2 punti sotto. E´ stata la "solita" Passalacqua di queste ultime partite con un inizio incerto, quasi da riscaldamento e poi un crescendo costante con un finale al top. Grazie alla solida preparazione atletica del team ragusano che gode di ottime salute in tutti i suoi elementi. Battipaglia è andato avanti nel primo quarto grazie alle giocate di Courtney Treffers e di Asia Boyd, per le due americane ben 33 punti in due sui 64 della squadra, ma Brunson e Micovic hanno poi preso in mano la squadra ed hanno cominciato a rinserrare la difesa e a penetrare con regolarità in attacco. Battipaglia ha perso troppe palle in attacco ed ha ceduto sul piano fisico e l´asse Boyd-Taglliamento si è inceppato.

Sotto di 3 punti nel primo quarto Ragusa si è ripreso bene grazie anche a capitan Nadalin in serata sì, 15 punti per lei, che dalla media distanza è stata letale e poco prima del riposo lungo ha portato in vantaggio le compagne. Battipaglia non è riuscito a contenere la Brunson che ha imposto il suo fisico straripante sotto canestro e la partita già nel terzo set si è chiusa lì. Alla fine ben 16 punti di differenza tra i due quintetti. Il divario ci sta tutto per quello che si è visto in campo. Ora sotto con la trasferta in casa del Vigarano, terzultimo e reduce dalla debacle di Lucca.

Gorini in attacco nella foto di Giovanni Cassarino