Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 863
RAGUSA - 19/01/2016
Sport - Calcio, Promozione: azzurri superati in clasifica dal Canicattì, S. Croce solo ad un punto

Il Ragusa non sa vincere ora anche i play off in discussione

Tre partite delicate, sabato a Gela contro il Macchitella, poi Marina Ragusa e New Team Foto Corrierediragusa.it

E´ un Ragusa che non vince. Ancora un pari e la vittoria manca ormai dal 2 dicembre. Gli azzurri hanno collezionato appena sette vittorie su 17 gare ed hanno pareggiato 6 volte. Troppo poco per una squadra di vertice anche alla luce dei gol realizzati, 24, che è il più basso numero di reti tra le squadre della parte alta della classifica. Il tecnico Salvatore Utro ha un problema e conta su Loui Gomez, domenica all´esordio, per risolvere la sterilità offensiva della squadra. A questo punto del campionato anche il posto nei play off diventa un punto interrogativo perchè il Canicattì è passato avanti ed è la squadra più attrezzata insieme alla Nissa, il S.Croce non demorde ed è solo ad un dagli azzurri.

Si profila dunque un duello tutto ibleo per il quarto posto nei play off ed il Ragusa deve stare molto attento perchè dopo la trasferta di sabato sul campo del Macchitella, ringalluzzito dalla vittoria nel derby contro l´Atletico Gela, gli azzurri sono attesi da due partite delicatissime. la prima contro un Marina di ragusa sorprendente, 25 punti per i rossi di Gianni Gurrieri, appena due sotto il Ragusa, e poi ancora derby contro il New Team in calendario il 7 febbraio. Il tecnico deve innanzitutto pensare a recuperare gli infortunati e a rendere la squadra più incisiva e soprattutto più cinica sotto porta.

E´ successo domenica (Federico Dipasquale):
Ragusa-S.Croce: 1 – 1
Marcatori: 20’ pt Incardona, 41’ pt Sella

RAGUSA: Cavone, Scribano, Iabichella, Gatto, Pianese, Nigro, Gomez, La Terra, Anania, Ferrante (10’st Pecorari), Sella. All.re Utro

SANTA CROCE: Annese, Baeli (39’st Campo), Silva, Hydara, Basile, Cassibba, Criscione (33’st Iurato), Puglisi, Domicoli (27’st Jatta), Arena, Incardona. All.re La Vaccara

Arbitro: Orlandi di Siracusa
Note. Espulsi Arena, Iurato e La Vaccara (dalla panchina). Ammoniti: Gatto e Nigro (Rg); Annese, Puglisi e Cassibba (SC). Angoli 4-1 per i locali. Rec 2’ e 4’


E’ stata la migliore partita del Ragusa fra le ultime gare disputate. Eppure la formazione di Utro è stata bloccata da un volitivo e bravo Santa Croce, che ha finito la gara in nove giocatori ma che ha tenuto testa fino all’ultimo minuto alla formazione azzurra. Il Ragusa ha bisogno ancora di migliorare in fase realizzativa dopo aver fatto passi notevoli in quella della costruzione del gioco. Certo se in porta nel Santa Croce non ci fosse stato Annese forse la compagine azzurra avrebbe potuto brindare alla vittoria. Il portiere biancoazurro infatti ha parato un rigore e compiuto almeno cinque ottimi interventi che hanno salvato la sua porta e il risultato per la sua squadra. Ma Annese è un effettivo del Santa Croce che recrimina a sua volta per tre grosse occasioni da rete non concretizzate e per altrettante espulsioni comminate dall’arbitro ad Arena, Iurato e La Vaccara, quest’ultima inflitta al tecnico-giocatore dalla panchina. Le espulsioni ad Arena e Iurato in effetti ci stanno tutte perché falli di reazione ma il direttore di gara e i suoi assistenti così come hanno rilevato i falli di reazione non hanno rilevato le rispettive provocazioni dei giocatori del Ragusa, la Terra e Pianese. Alla fine il pari è il risultato più giusto.

La cronaca. Avvio scoppiettante da parte delle due squadre con Arena al 3’ che in area sparava alto e al 13’ La Terra da fuori area impegnava Annese che respingeva. Al 16’ da corner Pianese colpiva di testa e ancora il portiere ospite parava. Reagiva il Santa Croce al 18’ ancora con Arena che colpiva di testa ma centralmente. Era il preludio al gol che giungeva due minuti dopo con Incardona che superava Cavone con un pallonetto dopo una bella penetrazione in area di Domicoli perfezionata da Arena il cui passaggio al centro metteva il giocatore vittoriese nelle condizioni di segnare. Reagiva il Ragusa al 23’ con Ferrante ma Annese era sempre pronto a proteggere la sua porta. Al 37’ veniva espulso Arena. Al 41’ da un bel cross di Ferrante in area Sella interveniva di testa e insaccava. Al 46’ Annese atterrava in area Anania e l’arbitro concedeva il rigore e ammoniva il portiere ospite. Nigro calciava il penalty ma Annese parava il tiro.

La ripresa si apriva con una grossa occasione da rete del santacrocese Domicoli che, lanciato in rete, solo davanti al portiere, tirava clamorosamente a lato. Al 12’ Pecorari sotto rete calciava a botta sicura ma ancora una volta Annese deviava. L’ultima grossa occasioni della gara l’aveva il Ragusa con La Terra che lanciato in area vedeva la sua conclusione parata da Annese. Tifoserie e dirigenti di entrambe le squadra insoddisfatte della direzione arbitrale dell’incerto direttore di gara Orlandi e dei suoi collaboratori Anile e Cicero.

I risultati della terza giornata di ritorno (17 gen. 2016):
A. Gela-Macchitella:0-1
Canicattì-Licata:1-0
Casteltermini-New Team:3-2
Comiso-Marina di Ragusa:1-3
Palma-A.Caltanissetta:0-1
Ragusa-S. Croce:1-1
Nissa-Ravanusa:3-0
riposa:Aragona

La classifica:
Nissa 43
Licata 36
A. Gela 29
Canicattì 28
Ragusa 27
S. Croce 26
Marina Ragusa 25
Aragona 24
Macchitella 22
New Team 22
A. Caltanissetta 19
Castletermini 17
Ravanusa 16
Palma 10

Comiso 9