Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 829
RAGUSA - 18/01/2016
Sport - Basket, serie C: i virtussini partono bene ma gli americani del Cefalù impazzano sotto canestro

Vigor vince e vede salvezza, Nova Virtus cede alla capolista

I vigorini alla quarta vittoria della stagione, quota sicurezza a soli 2 punti Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa-Zannella Cefalù: 70-85 (26-21,40-43, 57-60)

Nova Virtus: Licitra 8, Boiardi 10, Mammana 6, Cataldi 8, Canzonieri 12, Gebbia 6, Scalone, Spatuzza, Chessari, Ferlito 6, Sorrentino 12, Ferrera 2. All. di Gregorio


La Nova Virtus parte benissimo, piazza un parziale di 11-0, ma non riesce ad avere ragione della capolista. I tirrenici soffrono ma alla fine prevalgono grazie che ha in Smith 27 punti, e Cooper 24 le sue punte di diamante. E´ stata una gara avvincente e sempre sul filo almeno per i primi tre tempini poi gli ospiti hanno preso il sopravvento e portato a +15 il loro vantaggio che hanno mantenuto fino alla fine. La Nova Virtus si è battuta bene e non ha avuto timori reverenziali. Sotto le plance Canzonieri, Sorrentino e Boiardi si sono fatti sempre valere.

Vigor Santa Croce -Basket Milazzo 82-57
Parziali: 24-15; 47-32; 64-41

Vigor S. Croce: Lena 10, Susino 8, Rizzo G. 16, Occhipinti G. 15, Barone 1, Mandarà 2, Distefano 10, Emmolo 2, Cascone 15, Cavallo, Rizzo S. 3, Occhipinti R. All.: Di Stefano G.


Quarta vittoria stagionale per la Vigor Basket, la terza di fila in casa, al termine di una gara a senso unico. La formazione santacrocese aggancia così il Giarre al terz’ultimo posto della classifica a otto punti. La quota salvezza è distante due lunghezze, grazie alle sconfitte di Gravina e Fp Sport Messina, che restano ferme a dieci punti. Dai primissimi minuti del match la Vigor imponeva la sua superiorità. Il Milazzo, dopo aver perso i due stranieri, Layne e Koprivica, si affidava al nucleo italiano, ma non riusciva a resistere. Il primo canestro dal campo di Occhipinti permetteva alla Vigor di allungare sul +14 (22-8) e il primo quarto si chiudeva sul 24-15. L’unico calo della squadra di casa si materializzava in avvio di secondo periodo. Una tripla dell’ispiratissimo Spanò permetteva a Milazzo di tornare in partita, ma Lena e Occhipinti piazzavano un contro break letale di 8-0.

Alla ripresa anche Cascone dava il suo contributo alla partita, diventando un fattore a rimbalzo e piazzando una schiacciata al volo che faceva esplodere il palazzetto. La Vigor dilagava al termine del terzo quarto (64-41) e nell’ultimo periodo coach Di Stefano sperimentava la linea giovane che rispondeva all’appello. Il vantaggio si dilatava fino al +29 con un canestro di Mirko Mandarà (74-45) e la gara diventa accademia fino all’82-57 finale. «E’ stata una prestazione positiva – spiegava al termine l’allenatore Distefano -. Abbiamo eseguito bene sui due lati del campo e il nostro rendimento in casa è cresciuto. Questo elemento mi rincuora molto perché davanti ai nostri tifosi, da qui alla fine, bisogna sbagliare il meno possibile». Domenica prossima la Vigor è di scena a Licata contro la Studentesca.