Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 507
RAGUSA - 12/01/2016
Sport - Basket, serie C. i virtussini superano il fanalino di coda Milazzo in trasferta

Nova Virtus terza vittoria, Aretusa affonda Vigor S. Croce

I vigorini con numerosi assenti sono andati subito in difficoltà ed alla fine "doppiati" Foto Corrierediragusa.it

Milazzo-Nova Virtus Ragusa: 63-71 (15-24, 28-39, 38-55)

Nova Virtus Ragusa: Licitra 4, Canzonieri 15, Cataldi 5, Boiardi 5, Mammana 14, Sorrentino 21, A. Gebbia 5, Fererra 4, Scalone 2, Ferlito


Tris della Nova Virtus. A Milazzo il quintetto di coach di Gregorio inanella la terza vittoria consecutiva e si piazza a metà classifica, a quota 14. Il fanalino di coda nulla ha potuto contro i virtussini che hanno dominato la gara facendo prevalere forza e tecnica ei vari Mammana, Sorrentino e Canzonieri. Milazzo ha tentato di recuperare nell´ultimo quarto ma non è riucito a colmare il netto divario di punti. Per la Nova Virtus è la quarta vittoria esterna della stagione.

Polisportiva Aretusa- Vigor S. Croce: 102-61 ( 26-12; 56-26; 80-46)

Vigor S. Croce: Lena 2, Susino 4, Occhipinti G. 14, Di Stefano P., Distefano 22, Mandarà, Cascone 9, Cavallo, Rizzo S. 8, Occhipinti R. 2. All: Di Stefano G.


La Vigor scivola a Siracusa contro la forte Polisportiva Aretusa. La squadra di coach Di Stefano, nel match valido per la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie C Silver, ha ceduto allo strapotere della formazione siracusana, ritornando alla cruda realtà della categoria. I santacrocesi, che dovevano fare i conti con le assenze di Giacomo Rizzo e Barone e con le precarie condizioni fisiche di Cascone, hanno perso contatto già nel primo parziale, chiuso dai locali per 26-12. La Vigor ha faticato su Andrea Sorrentino e nel secondo quarto è sbandata in difesa, concedendo trenta punti agli avversari (56-26 al 20’). A gara ormai compromessa, Di Stefano ha concesso la scena ai giovani: da segnalare l’esordio stagionale di Mirko Mandarà e il ritorno di Paolo Di Stefano dopo i problemi fisici che lo hanno tenuto fuori da fine dicembre. Marletta, sul fronte opposto, ha allungato le rotazioni e dato spazio alle seconde linee, permettendo alla Vigor di «incollarsi» e fare gara pari negli ultimi due quarti. Ottima prestazione individuale di capitan Giorgio Distefano, che chiude con 22 punti (frutto del 5/6 nelle triple), bene Occhipinti con 14. «Paghiamo le assenze e il fatto di non riuscire a giocare due gare consecutive con gli stessi uomini – spiega a caldo coach Di Stefano -. Il reparto lunghi è decimato, siamo condizionati da distrazioni e condizioni fisiche approssimative. E’ stata una gara senza storia – ha ammesso il tecnico biancoazzurro – e ne ho approfittato per vedere all’opera i più giovani. Mettiamo da parte questa trasferta e concentriamoci sulla partita di domenica prossima». La Vigor, che resta al penultimo posto della classifica con sei punti, ospiterà al palazzetto Santa Rosalia il Basket Milazzo, ultimo in graduatoria e ancora a secco di vittorie.