Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 896
RAGUSA - 11/01/2016
Sport - Atletica: oltre 700 atleti hanno partecipato alla 13ma edizione della manifestazione

Andrea Ragusa vince "Hybla Barocco Marathon"

Il podista ragusano ha distanziato il secondo, Angelo Zito, di un abbondante 5.’40’’ Foto Corrierediragusa.it

Andrea Ragusa, atleta della Podistica Capo D’Orlando, ha vinto la 13ma edizione della Hybla Barocco Marathon (foto: la partenza). L’atleta di origine ragusana ha tagliato il traguardo con il tempo di 2h 44’51», distanziando di un abbondante 5’40» il secondo classificato, Angelo Zito della Atletica Scuola Lentini, al terzo posto Enzo Taranto della "No al doping e alla droga" di Ragusa, con un ritardo di 7’16». La gara si è svolta in condizioni climatiche ottimali ed è stata la più partecipata di sempre con oltre 700 atleti provenienti da ogni parte d’Italia e anche da alcuni Paesi esteri (c’era un folto gruppo di maltesi oltre a rappresentanze statunitensi, britanniche e slovene). Andrea Ragusa ha conquistato la testa della corsa dopo 5 km e da quel momento ha incrementato il proprio vantaggio sino a diventare irraggiungibile per gli altri avversari.

«Inizio l’anno con una bella vittoria, per di più a casa mia – ha detto il vincitore, un passato da rugbista su buoni livelli (ha giocato in Serie B con il Padua), e che da dieci anni si è avventurato nel mondo del podismo – dopo il titolo di campione italiano nella cento chilometri del Passatore e dopo aver conquistato la Supermaratona dell’Etna è un traguardo che mi ero prefissato di raggiungere". Ragusa ha ricevuto anche il premio dedicato alla memoria dell’indimenticato dirigente sportivo Emiliano Ottaviano consegnato dai familiari e sostenuto dalla presidente dell’Aiad, l’associazione per la prevenzione del diabete, Gianna Miceli. Tra le donne, il successo è andato alla slovena Zuzana Stolicna dell’Akv Bratislava con il tempo di 3h31’59» mentre al secondo posto si è classificata Nicoletta Fosco dell’Asd Sport Nuovi eventi che ha fatto registrare un ritardo di 19 secondi. Terza classificata Marilisa Fiorino con un distacco di 1’39».

Il più veloce invece nella mezza maratona, la StraRagusa arrivata anche in questo caso alla tredicesima edizione, sulla distanza di 21,097 chilometri, è stato Francesco Milella dell’Asd Montedoro Noci in 1h11’11», seguito da vicino da Luigi Spinali dell’Asd Atletica Sant’Anastasia con un gap di 20». Terzo posto per il ragusano Vincenzo Schembari dell’Asd Atletica Padua che ha fatto registrare un distacco di 2’16». Per quanto riguarda le donne, sempre con riferimento alla mezzamaratona, primo posto per Maria Virginia Salemi dell’Asd Noto Barocca con il tempo di 1h33’11», secondo per Daniela Ruta dell’Asd Running Modica a 32», terzo posto per la maltese Margaret Segnuna del Team David Galea in ritardo di 1’02» rispetto alla prima classificata.

Numerosi anche i camminatori che hanno preso parte alla competizione di fitwalking così come protagonisti sono stati i nuclei familiari che hanno animato la «Family run», in quest’ultimo caso con partenza da piazza San Giovanni. Una speciale menzione per gli operatori del progetto Filippide che hanno accompagnato lungo il percorso i bambini autistici. Ha partecipato anche quest’anno, inoltre, il non vedente Giovanni Vaccaro con l’accompagnatore Massimo Dragone.