Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 899
RAGUSA - 03/01/2016
Sport - Basket, A1: Schio vince ad Orvieto, Lucca giocherà mercoledì a Cagliari

Passalacqua comincia con passo lento ma finisce in discesa su Venezia. Primo posto al sicuro

Primo quarto con le lagunari in vantaggio poi comincia la rimonta. Little mette a segno 19 punti Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua Ragusa-Umana Reyer Venezia: 70-49 (10-14, 28-28, 45-39)

Passalacqua Ragusa: Consolini 9, Gorini 5, Erkic 8, Little 19, Brunson 4; Gonzales 4, Nadalin 10, Micovic 11


La Passalacqua si laurea campione d´inverno. La vittoria su Venezia assicura alle aquile biancoverdi il primo posto in classifica e anche se Lucca dovesse vincere con Cagliari mercoledì, pur a parità di punti, le ragusane manterrebbero il primato per avere vinto lo scontro diretto che vale una posizione di privilegio nella Final four di Coppa Italia. Contro le lagunari è stato un successo maturato nella seconda parte della gara a causa di una partenza incerta delle padroni di casa. Dal terzo tempo in poi Little (foto di Giovanni Cassarino) ha preso per mano la squadra ben spalleggiata da Consolini, Nadalin e Gonzales ed è stato tutto in discesa.

Le ospiti sono andate in vantaggio nel primo quarto approfittando di una difesa disattenta delle locali che ha consentito alla fallosa e nervosa Christmas di realizzare buoni punti. Secondo quarto con le ragusane che si riorganizzano e sono più concrete sotto canestro e si va al riposo sul pari. Poi è tutto un crescendo della Passalacqua che aumenta la capacità realizzativa, mette a segno alcuni break vincenti ed alcune "bombe"" di Micovc e Gonzales che mettono a tacere le residue velleità delle ospiti. Ultimo tempo con la Passalacqua sul velluto con capitan Nadalin sugli scudi ma è tutta la squadra a girare. Il primo posto è realtà e da qui si riparte.