Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1593
RAGUSA - 15/12/2015
Sport - Calcio, Promozione: la Nissa ha ora 15 punti di vantaggio sugli azzurri e 10 sul Licata

Rammarico Ragusa, la capolista chiude discorso promozione

Il tecnico Salvatore Utro recrimina per la direzione arbitrale. Domenica ultima di andata in casa contro Canicattì Foto Corrierediragusa.it

C´è grande rammarico in casa Ragusa per quanto poteva essere e non è stato. Prima un gol casuale e poi un macroscopico rigore hanno tarpato le ali agli azzurri nello scontro contro la capolista. Commenta il tecnico Salvatore Utro: "La verità di fondo è che per queste partite così delicate non si possono mandare arbitri giovani e inesperti. Ci vogliono arbitri di levatura, dotati di personalità. Ci sentiamo penalizzati per l´espulsione di Di Rosa nel migliore momento nostro e per il rigore negato".

Il Ragusa resta così 25 punti a ben 15 punti di distanza dalla capolista ma anche a 5 punti dal secondo posto occupato dal Licata mentre Atletico Gela e Aragona inseguono rispettivamente a 3 e 4 punti. Un posto nei play off dovrebbe essere dunque in cassaforte ad una giornata dalla fine del girone di andata. Domenica riposa la Nissa e il Ragusa affronta in casa il Canicattì e potrà così assestare meglio la posizione in classifica. Gli arrivi del centrocampista palermitano Angelo Ferrante dal Prizzi, di Nicola Iabichella, ex Modica, e dell´ex Robert Pecorari dal Marina di Ragusa consentono di avere una rosa più ampia in vista della fase finale del campionato anche se la società potrebbe fare un ulteriore sforzo per l´attacco. Il Ragusa, oltre all´obiettivo play off, è infatti impegnato in Coppa Sicilia, torneo in cui giocherà i quarti e che può risultare la chiave di accesso all´Eccellenza.

E´ successo domenica:
Nissa-Ragusa:1-0
Marcatore: 38´st´ Scarantino

Nissa: Ammendola, Lamantia (52´ Galati), Vaccarella, Calvaruso, Italiano, Milanesio, Musumeci, (70´ D´Auria) Bevilacqua, Genova, Di Franco, Ferraro (35´st´ Scarantino)

Ragusa: Cavone, Scribano, Cicero, Tumino ( 20´st Pecorari), Pianese, Citronella, Iozzia, Patti, Anania ( 15´st Caccamo), La Terra ( 20´ st Ferrante), Di Rosa

Espulso: 45´ Calvaruso (N) doppia ammonizione, 30´st´ La Rosa (R) per doppia ammonizione


Un gol a 7´ dalla fine condanna il Ragusa sul campo della capolista (foto). Gli azzurri hanno giocato una partita a viso aperto e proprio nel loro momento migliore hanno dovuto subire l´espulsione di Di Rosa per doppia ammonizione, molto contestata dal Ragusa, e poi il gol casuale di Scarantino, appena entrato, che ha toccato di spalla su cross dalla sinistra con la palla che è finita alle spalle di Cavone. Il Ragusa ha poi recriminato per un rigore non concesso proprio allo scadere per un fallo di mano evidente che l´arbitro non ha concesso. Gli azzurri hanno creato delle buone occasioni nel primo tempo ma hanno avuto il torto di non concretizzare. Utro ha mandato in campo a mezzora dalla fine tutti gli attaccanti a disposizione, compresi gli ultimi arrivati in casa azzurra Pecorari e Ferrante, ma è servito a poco anche per la penalizzazione subita nelle occasioni topiche della gara da parte dell´arbitro. Il Ragusa esce così a mani vuote dal Palmintelli, con la consapevolezza di avere disputato una buona gara e con tante recriminazioni per la direzione arbitrale.

I risultati della 14ma giornata (13 dic. 2015):
Canicattì-A. Gela:3-1
Licata-Comiso:2-1
Macchitella-Aragona:2-3
Marina Ragusa-A. Caltanissetta:2-4
Ravanusa-Casteltermini:
S. Croce-Palma:4-0
Nissa-Ragusa:1-0

La classifica:
Nissa 40
Licata 30
Ragusa 25
A. Gela 22
Aragona 21
Canicattì 19
S. Croce 18
A. Caltanissetta 16
Marina Ragusa 15
Ravanusa 15
Casteltermini 14
Macchitella 13
New Team 13
Palma 6
Comiso 6