Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1084
RAGUSA - 14/12/2015
Sport - Basket, serie C: i virtussini battuti nel primo supplementare dall’Aretusa dell’ex Andrea Sorrentino

La prima volta della Vigor S. Croce in casa, Nova Virtus stop

I vigorini interrompono la striscia di sette sconfitte e si portano a quota 4 in classifica Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus-Aretusa: 78-79 (parziali: 17-20, 32-34, 52-49, 70-70)

Nova Virtus: Boiardi 11, Cataldi 8, Canzonieri 18, Mammana 16, Sorrentino 17, Ferrera 6, Ferlito 2, Scalone, Licitra

La sfida tra i fratelli Sorrentino la vince Andrea
, ad Alessandro solo tanto rammarico. La Nova Virtus non meritava di perdere e si morde le mani per l´ultimo tiro fallito sul 78-76. La spuntano gli aretusei nel primo tempo suppplementare dopo una partita giocata a viso aperto e molto combattuta. Il pubblico presente sugli spalti del PalaPadua si è divertito anche per l´inedita sfida in casa Sorrentino con Alessandro rimasto in casacca virtussina quale storico capitano e Andrea emigrato proprio quest´anno all´Aretusa. Smith, autore di 32 punti e di quello decisivo finale, ha trascinato gli ospiti alla vittoria ben spalleggiato da Agosta, 23 e proprio Sorrentino, 16. Nella Nova Virtus buona la prova della squadra che ha lottato e ribattuto colpo su colpo. Ci sarebbe voluta una partenza più incisiva piuttosto che attendere la fine.

Vigor-Basket Giarre 63-52 (Parziali : 15-13; 32-32; 47-41)

Vigor S. Croce: Occhipinti G. 18, Distefano 16, Rizzo G. 14, Cascone 5, Susino 7, Barone, Emmolo, Di Stefano 3, Lena, Palazzolo. All.: Di Stefano G.

Basket Giarre: Marzo 12, Grioli ne, Spina, Quattropani 6, Caminiti ne, Ciaurella 5, Casiraghi 14, Spadaro 3, Leonardi, Maccarrone 6, Cantarella, Arcidiacono 6. All.: D’Urso.


Tanto tuonò che piovve. La Vigor interrompe una striscia di sette sconfitte consecutive e, contro il Basket Giarre, ottiene la seconda vittoria stagionale, la prima di fronte al proprio pubblico. La squadra del coach Di Stefano, adesso penultima con 4 punti, si riavvicina lentamente alla zona salvezza, presidiata da Ragusa e Gravina, che condividono la quint’ultima posizione a quota 8. La Vigor partiva forte (10-5 al 3’), ma l’attacco alla zona non dava i frutti sperati. Giarre infatti si aggrappava a Casiraghi e chiudeva il primo quarto a contatto (15-13). Gli ospiti nel secondo parziale siglavano il primo sorpasso (15-16) con la tripla di Marzo, che risultava letale dall’arco (3/3 prima dell’intervallo). Giarre poi scappava sul 15-21 ma subiva il contro break della Vigor, che piazzava due triple fondamentali con Paolo Di Stefano e Occhipinti. Una serie di buone giocate e un contropiede di capitan Distefano consentivano al Santa Croce di chiudere il secondo quarto in perfetta parità: 32-32. La Vigor ad inizio del terzo parziale difendeva alla grande, mettendo le mani addosso agli avversari e sporcando le linee di passaggio, ma l’attacco faticava. Una folata di Giacomo Rizzo, a segno due volte da tre, restituiva fiducia e allargava il vantaggio fino al 47-39, prima del lay-up di Casiraghi. Nell’ultimo periodo, complice qualche fischio del duo arbitrale, la gara si innervosiva. Rizzo consegnava ai suoi compagni (52-41 al 32’) il massimo vantaggio e neanche un fallo tecnico alla panchina, a ridosso degli ultimi due minuti, impediva alla Vigor di fare festa davanti ai suoi tifosi. Adesso riparte da qui il sogno-salvezza della formazione biancoazzurra.