Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 533
RAGUSA - 14/12/2015
Sport - Rugby, serie C: il successo può valere l’ammisssione alla Poule Promozione

Il Padua supera il Clan Messina e va al secondo posto

La gara era partita male per i paduini ma il XV di Greco ha reagito e conquistato la vittoria Foto Corrierediragusa.it

Padua Rugby-Clan Messina: 40-18

Il Padua vince lo scontro diretto e conquista il secondo posto che vale la Pule promozione. C´è ancora strada da fare prima della conclusione di questa fase del campionato ma il successo sui peloritani è importante perchè mette una seria ipoteca sul passaggio ala fase successiva che significa lottare per la promozione in B.

Il match si mette male perche i ragusani vanno sotto dopo 2´ grazie a una dormita colossale della difesa. I messinesi passano in vantaggio con una meta di Andrea Irrera, Federico Longo trasforma, portando il punteggio sul 0 a 7. Al 5´, all’11, al 18´ e al 22´ il Padua chiude i conti: due mete di Luca Cavalieri (foto) e una a testa di Giorgio Carbonaro e Adriano Nicita fissano il risultato sul 24-13. Al 29´ Mattia Raffa sfrutta un carrettino tuttonero per accorciare (24 a 18), ma nei restati 10 minuti c’è la risposta al piede di capitan Iacono. Un bum bum che porta lo score sul 30 a 18.

Nella ripresa al 47´c’è la meta di Gianfranco Arrabito che spegne del tutto ogni velleità di vittoria per i peloritani. Nei successivi 15´ non accade più nulla di rilevante. Ci si risveglia dal torpore solo al 62´, per una grande scazzottata che coinvolge quasi tutti e trenta i giocatori in campo.
La partita ritorna nuovamente a farsi interessante, afarsi pericolosa è soprattutto la squadra iblea che in diverse occasioni arriva vicina alla meta e che alla fine raggiunge, il nostro cronometro segna il 75´, con Paolo Iacono, anche se la maggior parte del merito va dato al fratello Cristian, bravo a superare un paio di avversari e poi a scaricare a Paolo che deve solo poggiare a terra il pallone. Sul 40 a 18, e con ancora tre minuti da giocare, il signor Censabella decide che è meglio mandare tutti a fare una doccia ristoratrice.

Domenica prossima i messinesi riceveranno la visita della Nissa, mentre i ragusani giocheranno in casa con il Syrako. Sarà una giornata che potrebbe già dare il primo verdetto (Nissa alla seconda fase) e rendere quasi certo il secondo.